Ore contate per il writer del centro: acquisito dai vigili il video che lo incastra

Il video pubblicato in esclusiva da QuiComo la scorsa domenica è stato acquisito dalla polizia locale di Como. O meglio, i vigili hanno fatto richiesta di acquisizione al cittadino titolare del negozio la cui telecamera di sorveglianza ha...

 

Il video pubblicato in esclusiva da QuiComo la scorsa domenica è stato acquisito dalla polizia locale di Como. O meglio, i vigili hanno fatto richiesta di acquisizione al cittadino titolare del negozio la cui telecamera di sorveglianza ha immortalato un giovane writer che imbratta un muro del centro storico. Solo una firma (senza aggiungere nulla di artistico al suo sfregio urbano). Si tratta, forse di uno studente di qualche scuola nei pressi della città murata. Le immagini del video che abbiamo diffuso hanno fatto molto discutere, per diverse ragioni. Non solo perché il fatto ripreso dalla telecamera è accaduto in pieno giorno - sfatando il mito per cui i vandali armati di vernice spray agiscano di notte - ma anche e soprattutto perché il video mostra una strada molto frequentata e sembra che intorno ci siano diverse persone oltre ai coetanei e amici del writer. Ci si chiede: davvero nessuno ha visto nulla? E poi, ovviamente, ci si chiede anche come sia possibile che gli amici non lo abbiano fatto desistere. La naturalezza, sebbene furtiva, con la quale il graffitaro (la definizione più corretta forse sarebbe quella di "taggaro") ha imbrattato il muro dà molto da pensare. Gli amici sembrano essere conniventi, al punto che a loro può sembrare normale il gesto vandalico del loro l'amico.

Gli agenti della polizia locale una volta acquisito il video lo esamineranno per individuare dettagli che consentano di rintracciare il writer o i suoi amici. Forse, a questo punto, per Libe sarebbe meglio presentarsi spontaneamente al comando dei vigili. Si trova a Como in viale Innocenzo XI al civico 18. Di poco fuori dal centro storico.

Potrebbe Interessarti

Torna su
QuiComo è in caricamento