Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Videodoc - Lake Como Film Festival: il segreto di un successo in (quasi) quattro minuti

"Non voglio dimostrare niente, voglio mostrare", quella vecchia volpe di Fellini l'ha detta bene. E, come avesse partorito un'intenzione analoga, sulle stesse orme si è mossa la truppa del Lake Como Film Festival. Niente dichiarazioni d'intenti...

"Non voglio dimostrare niente, voglio mostrare", quella vecchia volpe di Fellini l'ha detta bene.

E, come avesse partorito un'intenzione analoga, sulle stesse orme si è mossa la truppa del Lake Como Film Festival. Niente dichiarazioni d'intenti, sonatine ruffiane per ingraziarsi pubblici e critici, fanfare a premessa (meglio grandi applausi alla fine. E ci sono stati, accidenti se ci sono stati).

I ragazzi hanno lavorato bene, anzi benone. Le parole non hanno parlato (se non nei momenti giusti): lo hanno fatto le immagini, l'organizzazione, le scelte, i risultati, quel sottile piacere (percepito da tutti) di trovarsi in un posto speciale, dal respiro internazionale, dove stava accadendo una cosa importante. Perché anche il LCFF è tra i grandi protagonisti degli eventi che da mesi contribuiscono a cambiare il volto di questa città.

La terza edizione è stata la mappa di un pensiero culturale completo, intelligente, ampio e pop. Cinema di qualità e divi, filmakers esordienti, pubblico entusiasta.

Comunque, del successo indiscutibile del LCFF abbiamo ampiamente parlato su Qtime: La zampata del Lake Como Film Festival.

E qui abbiamo pubblicato Panascé il corto vincitore di Filmlakers, concorso organizzato all'interno della rassegna.

Siccome i ragazzi del Festival ci sanno fare, con l'ultima serata non hanno chiuso baracca e burattini (e via per le ferie). Anzi, in questi giorni stanno riempiendo un preziosissimo archivio virtuale fatto di video e foto. Tra questi spunta un piccolo documentario, un brevissimo racconto (3'.43'') che riassume perfettamente il clima che per un mese (tra appuntamenti antipasto e portate principali) si è vissuto in città grazie a un Festival vigoroso e adulto.

Si parla di

Video popolari

Videodoc - Lake Como Film Festival: il segreto di un successo in (quasi) quattro minuti

QuiComo è in caricamento