Videobackstage: sei scomodi individualisti e una mostra in autosilo

Sono sei, sono scomodi, sono individualisti. E sono narratori di classe, ciascuno secondo il proprio talento, la propria storia. Cos'hanno fatto? Di sicuro hanno deciso di decontestualizzare l'arte e buttarla oltre le finestre stantie di musei...

 

Sono sei, sono scomodi, sono individualisti. E sono narratori di classe, ciascuno secondo il proprio talento, la propria storia. Cos'hanno fatto?

Di sicuro hanno deciso di decontestualizzare l'arte e buttarla oltre le finestre stantie di musei dimenticati esponendo all'Autosilo di via Auguadri a Como. Idea non nuova, vero, ma non importa affatto. 'Nuovo' non coincide con 'bello', 'intelligente, 'stimolante', non sempre almeno. Questa banda di ego ipertrofici, muniti di grande tecnica e molta capacità, ha meravigliosamente ricalibrato l'idea di opere proposte fuori dai luoghi dove, troppo spesso, il pensiero si inchioda a abitudine e tradizione. I sei hanno ragione: "Scomodo l'Autosilo come luogo per fare una mostra, scomodi i monumenti e i meravigliosi luoghi nella città delle grandi opportunità se non si riesce a valorizzarli come meritano".

Il dettaglio è su Qtime

Chi sono? Piergiorgio Perretta, Emanuele Scilleri, Pierpaolo Perretta (Mr SaveTheWall), Carlo Pozzoni, Andrea Pozzuoli e Marco Azzan.

Li trovate qui

Potrebbe Interessarti

Torna su
QuiComo è in caricamento