menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
dav-241

dav-241

Via Rubini, traffico-caos ma i vigili multano un minorenne con lo skate. Rapinese: "Assurdo"

Via Rubini, tornata proprio oggi alla ribalta per l'ennesimo ingorgo causato in buona parte anche dai posteggi per le moto realizzati dal Comune ai due lati della strada, regala un inedito in tema di multe davvero notevole. Dopo la serie di...

multa-pixelVia Rubini, tornata proprio oggi alla ribalta per l'ennesimo ingorgo causato in buona parte anche dai posteggi per le moto realizzati dal Comune ai due lati della strada, regala un inedito in tema di multe davvero notevole. Dopo la serie di contravvenzioni elevate dalla polizia locale qualche settimana fa alle due ruote posteggiate fuori dai nuovi spazi bianchi, ora è il turno addirittura di uno skateboard. A fare le spese del "pugno di ferro" dell'amministrazione, un minorenne - e il padre a cui è demandato il pagamento della sanzione di 39 euro (31,50 ridotta) in qualità di "responsabile solidale" - che nel pomeriggio del 2 aprile scorso ha percorso qualche metro di via Rubini, provenendo da piazza Volta e diretto in viale Cavallotti, a bordo della sua tavola a rotelle. Secondo i vigili che l'hanno fermato, però, il giovane "circolava sulla carreggiata tra i veicoli, creando pericolo alla circolazione stradale". Inflessibili gli agenti, che hanno dunque comminato la sanzione al minorenne richiamando anche il fatto che i familiari glielo abbiano permesso.

Rapinese-6feb16Il caso è venuto a conoscenza del capogruppo di Adesso Como in Comune, Alessandro Rapinese. Il quale, piuttosto sconcertato anche perché da sempre fortemente critico contro il caos determinando in via Rubini in primis dai nuovi posti moto, commenta con amara ironia: "Con la valanga di soldi spesi tra via Rubini, piazza Volta e via Garibaldi l'amministrazione avrebbe certamente potuto aiutare i giovani comaschi a godere meglio della loro città. Invece per loro non si è fatto nulla e oggi dobbiamo registrare che proprio laddove la giunta Lucini ha resto il traffico un inferno con un provvedimento assurdo, a pagare per tutti è un ragazzino sul suo skateboard. Non c'è altro da aggiungere, siamo davvero all'assurdo più totale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia torna in zona arancione da domenica 24 gennaio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento