Via Manzoni, una testimonianza: "Crepe apparse già 3 giorni fa. Chiamai i vigili del fuoco"

Emerge una testimonianza particolare nei momenti di enorme caos per l'evacuazione del condominio di via Manzoni 12 dopo l'aprirsi di grosse crepe nel palazzo (qui la cronaca). A segnalare come in qualche modo il precipitare della situazione non...

palazzo-via-manzoni-5

Emerge una testimonianza particolare nei momenti di enorme caos per l'evacuazione del condominio di via Manzoni 12 dopo l'aprirsi di grosse crepe nel palazzo (qui la cronaca). A segnalare come in qualche modo il precipitare della situazione non sia stato per tutti un fulmine a ciel sereno è il commercialista Davide Bergna, uffici al civico 18. "Proprio 3 giorni fa - racconta - ho visto aprirsi grosse crepe proprio nelle vicinanze dell'ufficio. Preoccupato, ho immediatamente allertato i vigili del fuoco, che sono venuti a fare un sopralluogo per constatare la situazione. In quel momento non sono stati accertati pericoli particolari, ma stasera quando addirittura è stato evacuato l'edificio al civico 12 non ho potuto che tornare a quell'episodio con la mente". Bergna sottolinea che "le crepe si sono aperte velocemente, direi nell'arco al massimo di 5 ore".

Pur senza stabilire alcun legame di causa-effetto, il professionista sottolinea che "proprio qui vicino è entrato nel vivo un cantiere per la realizzazione di un nuovo hotel 4 stelle che prevede anche un'autorimessa interrata per diversi posti auto, operazione approvata dal consiglio comunale nel 2012 ma di cui i lavori sono partiti da poco". Un cantiere sul quale, peraltro, pende già un ricorso al Tar (per questioni amministrative, ndr) presentato proprio dalla Società Clemente Bergna Srl. Ne avevamo parlato nel dettaglio con questo articolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo dpcm firmato: il calendario delle regole dal 18 gennaio al 5 marzo

  • Katia Ricciarelli: "Il mio compleanno in solitudine sul lago di Como"

  • Nuove restrizioni dal 16 gennaio al 5 marzo, ora si decide se la Lombardia parte arancione o rossa

  • Como, Alberto apre il suo bar in centro: arriva il controllo della polizia locale

  • Le 'gonne ruffiane' made in Como conquistano New York

  • Lombardia e Como in zona rossa dal 17 al 31 gennaio: cosa si può fare e cosa no

Torna su
QuiComo è in caricamento