menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
dav-190

dav-190

Via Garibaldi ingabbiata dal cantiere. Molteni (Lista per Como): "Servono posti moto"

Come annunciato, da oggi via Garibaldi è stata ingabbiata dal cantiere per la riqualificazione della pavimentazione. Resterà così fino al 16 aprile, in base al cronoprogramma diffuso dall'amministrazione comunale pochi giorni fa. Si tratta di...

Come annunciato, da oggi via Garibaldi è stata ingabbiata dal cantiere per la riqualificazione della pavimentazione. Resterà così fino al 16 aprile, in base al cronoprogramma diffuso dall'amministrazione comunale pochi giorni fa. Si tratta di una parte dei lavori inclusi nell'intervento (già in corso) che cambierà piazza Volta e via Grassi. Le recinzioni posate in via Garibaldi di fatto includono tutto il tronco centrale della strada, lasciando lo spazio libero sui marciapiedi che rimangono transitabili dai pedoni, e certamente "sacrificano" un po' l'accesso ai negozi sui due lati della strada.

Sul fronte posteggi, dal 22 febbraio al 16 aprile, ai residenti/titolari di posti auto privati, Palazzo Cernezzi riserverà, a titolo gratuito una sessantina di stalli alternativi o, se si vuole, di fortuna: 18 parcheggi in piazza Cacciatori delle Alpi (nella zona dietro l'edicola, ora totalmente pedonale), 8 in piazza Volta (negli stalli destinati a sparire e situati di fronte alla banca, in piazzetta Jasca), 8 in viale Varese (peraltro nei giardini appena chiusi dai panettoni come scrivemmo qui e dunque riaperti alla bisogna) e 30 in viale Innocenzo XI (in sostituzione di alcuni posti blu nella zona ex Stecav, di fianco al Comando della Polizia Municipale). L'assegnazione dei parcheggi sarà definita dagli uffici a seguito delle indicazioni che arriveranno dai residenti/titolari di posti auto privati, soggetti ai quali è stata recapitata un'apposita comunicazione questa sera. Per l'utilizzo di tali posti dovrà sempre essere esposto il pass rilasciato per l'ingresso nella Ztl.

Sempre sul fronte della sosta, però, l'esponente ed ex consigliere comunale della Lista Per Como, Mario Molteni, solleva la questione dei posti moto, cancellati in via Grassi, davanti al glicine abbattuto in piazza Volta e anche nel tratto finale di via Garibaldi. "Si tratta di circa 70-80 posti moto che erano molto utili e che ora venendo meno determinano un notevole disagio - dice Molteni - E' vero che nell'ordinanza legata ai lavori è prevista la realizzazione di 32 stalli moto in via Rubini, ma sono comunque insufficienti e tra l'altro stamattina non erano ancora stati realizzati (lo saranno nei prossimi giorni, informa l'amministrazione ndr). Non vorrei che in Comune mancasse la vernice, visto come vanno le cose ultimamente. Ad ogni modo, come sempre, prima si crea il disagio e poi soltanto dopo si cercano le soluzioni. Ci voleva tanto a dedicare un'area vicina alla zona dei cantieri alla sosta delle moto, magari nella stessa piazza Cacciatori, come si è fatto individuando diverse zone alternative dedicate alle macchine sfrattate dal cantiere?".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia torna in zona arancione da domenica 24 gennaio

social

Lago di Como, Casa Brenna Tosatto: l'arte della bellezza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento