Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Vendita di abiti contraffatti su internet: multati 222 compratori finali

Dopo il maxi sequestro di merce contraffata (ben 22mila capi d'abbigliamento di varie marche famose) compiuto dai Finanzieri del gruppo di Ponte Chiasso la scorsa estate, erano state individuati e arrestati 12 responsabili. In questi giorni le...

Dopo il maxi sequestro di merce contraffata (ben 22mila capi d'abbigliamento di varie marche famose) compiuto dai Finanzieri del gruppo di Ponte Chiasso la scorsa estate, erano state individuati e arrestati 12 responsabili. In questi giorni le indagini dell'operazione denominata Filo d'Arianna si sono concluse con la contestazione di violazioni amministrative a carico di 222 compratori finali. Infatti, gli elementi raccolti dagli inquirenti hanno svelato che uno degli indagati arrestati tra il 2008 e il 2010 aveva venduto sistematicamente su internet, attraverso il canale eBay, vari abiti e accessori d'abbigliamento contraffatti con il marchio falso diverse case di moda, alcuni fatti anche con materiali nocivi per la salute.

Tra le varie marche c'erano (Nike, Refrigiwear, Williamswilson, Moncler, Woolrich, Guess. Successivi accertamenti hanno permesso di individuare i 222 acquirenti che avevano comprato la merce su internet attraverso bonifici e carte di credito. Ad ognuno è stata contestata la violazione che fa riferimento all'articolo 1, comma 7, D.L. 35/05 in cui il reato è di "acquistato cose che per la loro qualità, per la condizione di chi le offre o per l'entità del prezzo, inducano a ritenere che siano state violate le norme in materia di origine e provenienza dei prodotti ed in materia di proprietà industriale."

Gli acquirenti finali che hanno deciso di pagare la multa hanno dovuto pagare 200 euro. Questo ha permesso di incassare 30mila euro. Altri, invece, hanno scleto di non estinguere così il procedimento a loro carico. per tanto le Fiamme Gialle hanno inoltrato rapporto alle competenti Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura, autorità che decideranno circa l'applicazione della sanzione. I finanzieri hanno, infine, accertato in capo ai responsabili della contraffazione una base imponibile sottratta a tassazione pari a più di 5 milioni di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vendita di abiti contraffatti su internet: multati 222 compratori finali

QuiComo è in caricamento