menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Buffagni (M5S): "Bizzozero uomo libero, collaboriamo per un convegno. Accordi politici? Nessuno"

Buffagni (M5S): "Bizzozero uomo libero, collaboriamo per un convegno. Accordi politici? Nessuno"

Tremezzina, Cinque Stelle controcorrente: "Basta mega-opere, le paratie non bastano?"

Mentre il no della Soprintendenza ai Beni ambientali frena l'iter in corso per arrivare alla Variante della Tremezzina e per tutta risposta l'amministrazione provinciale è pronta a un documento ufficiale a sostegno dell'opera (ne abbiamo scritto...

Mentre il no della Soprintendenza ai Beni ambientali frena l'iter in corso per arrivare alla Variante della Tremezzina e per tutta risposta l'amministrazione provinciale è pronta a un documento ufficiale a sostegno dell'opera (ne abbiamo scritto qui), con numerosi sindaci e amministratori sono pronti a scendere in piazza pur di ottenerla, c'è anche chi dice no alla spesa di 330 milioni (dei quali sicuri, al momento, sono 210 governativi e una ventina regionali). Il Movimento Cinque Stelle, infatti, da sempre ben più che scettico sull'opera, oggi ha preso una posizione ufficiale attraverso il consigliere regionale Stefano Buffagni (nella foto). Il quale mette anche nel mirino l'assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità, Alessandro Sorte, che recentemente ha fatto appello al governo perché versi la sua quota per la variante Tremezzina e promesso che "con enormi sacrifici" la Regione farà la sua parte.

"Dall'assessore Sorte - afferma Buffagni - arrivano gli stessi appelli dell'ex assessore Del Tenno. Sono richieste che non risolvono i problemi della Tremezzina su cui bisogna assolutamente cambiare strategia, finirla con le mega opere e ascoltare finalmente i laghée. Non è bastato l'esempio delle paratie a Como o della Pedemontana realizzata con ingenti esborsi pubblici ed ora accessibile a costi folli? Da subito si può "alleggerire" quel tratto di strada che crea infiniti disagi ai cittadini: con il 10 per cento delle risorse ipotizzate per l'opera faraonica si potrebbe investire nell'allargamento della strada nei punti critici, si potrebbe garantire risorse per una navigazione puntuale realmente efficiente, offrire un trasporto merci sensato e implementare il trasporto pubblico con bus adeguati a passare agilmente su quelle strade".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Le 5 camminate più belle sul Lago di Como

social

I 10 migliori rifugi sul Lago di Como

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento