Raid dei vandali a Porlezza: denunciati due ragazzi

Accusati di aver danneggiato una colonnina luminosa che fa da dissuasore stradale

Carabinieri di Menaggio

Nuovo atto vandalico compiuto presumibilmente per noia da alcuni giovanissimi. E' successo a Porlezza. Dopo il caso dei 5 giovani che in Val d'Intelvi hanno distrutto 50 macchine, nuovo episodio che ha impegnato i carabinieri della Compagnia di Menaggio.

Video: come agivano i vandali della Val d'Intelvi


Questa volta nei guai sono finiti due giovanissimi residenti nella zona sospettati di aver danneggiato un dissuasore stradale a forma di colonnina luminosa in piazza Giovanni Paolo II, nel centro di Porlezza. Ai due i militari sono arrivati dopo un'articolata e tempestiva attività di indagine che avrebbe portato alla raccolta di gravi indizi a carico dei due.
L'episodio è avvenuo in una notte di metà settembre, probabilmente per noia.
I due ragazzi sono stati deferiti in stato di liberà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di COmo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, drogava una bimba, abusava di lei e poi vendeva i video: emersi nuovi elementi

  • Ritrovato il corpo di Mattia Gandola, annegato nel lago del Segrino

  • Come si vive a Como? Ecco le risposte di alcuni abitanti: "Paesaggi bellissimi, ma è una città per vecchi"

  • La testimonianza: "In Svizzera il Covid vissuto con coscienza, in Italia la mascherina è più un bavaglio"

  • Como, si sposano i due senzatetto Silvia e Alessandro: il primo incontro fu su una panchina 10 anni fa

  • Doccia fredda per turismo e commercio a Como: la frontiera con il Ticino non riprirà il 3 giugno

Torna su
QuiComo è in caricamento