rotate-mobile
Cronaca

Tragedia in Valfurva, morto Jacopo Compagnoni, fratello di Deborah: è stato travolto da una valanga

La valanga aveva un fronte di un centinaio di metri

È morto Jacopo Compagnoni, 40enne fratello di Deborah oggi 16 dicembre durante una discesca di scialpinismo in Valfurva. 

Il 40enne, stava scendendo con gli sci d'alpinismo in compagnia di un amico dal canale Nord del Monte Sobretta, a circa 2850 metri di quota, quando è avvenuto il distacco. La valanga, come riportato anche da SondrioToday, aveva un fronte di un centinaio di metri. L’altro uomo, illeso, ha prestato i primi soccorsi e ha chiamato subito il 112. La centrale ha inviato sul posto l’elisoccorso di Sondrio di Areu - Agenzia regionale emergenza urgenza e ha allertato le squadre della Stazione di Valfurva della VII Delegazione Valtellina - Valchiavenna del Cnsas - Corpo nazionale Soccorso alpino e speleologico e il Sagf - Soccorso alpino Guardia di finanza. Sul posto anche una Unità cinofila da valanga (UCV).

I soccorsi sono stati allertati alle 11,50 e si sono mossi in codice giallo, quello di media gravità. Una volta giunti sul posto, però, i soccorritori si sono resi conti che le condizioni del ferito, che ha riportato traumi multipli proprio a causa della valanga, erano gravi e così hanno subito provveduto a trasportare l'uomo, in codice rosso, all'ospedale Morelli di Sondalo dove lo scialpinista è giunto, in elicottero, alle 13,10. Purtroppo non ce l'ha fatta ed è deceduto. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia in Valfurva, morto Jacopo Compagnoni, fratello di Deborah: è stato travolto da una valanga

QuiComo è in caricamento