Cronaca

Un logo, un brand, due siti, tre nomi (due quasi identici): città e lago sfidanti online

I loghi/brand sono due: quello recentemente varato dal Comune per la città sotto il nome di "Como-Lakexperience"; e quello del Sistema Turistico Lago di Como chiamato "Lago di Como-Un mondo unico al mondo". Se non vi è già venuto il mal di testa...

Ecco "Como Lakexperience", nuovo logo della città spiegato dal suo autore

I loghi/brand sono due: quello recentemente varato dal Comune per la città sotto il nome di "Como-Lakexperience"; e quello del Sistema Turistico Lago di Como chiamato "Lago di Como-Un mondo unico al mondo". Se non vi è già venuto il mal di testa, dovete anche sapere che entrambi i loghi/brand campeggiano o campeggeranno a brevissimo in testa a due siti internet. Raggiungibili, però, in 3 modi diversi. Ma di questi 3 modi diversi, due saranno quasi identici. Anche perché un quarto, in realtà, è stato "rubato" (in maniera del tutto legale, benché abile).

Nelle righe che avete appena letto vi è una delle poche sintesi possibili del calderone in cui stanno finendo, sono finiti o finiranno i famosi "marchi" cittadini e/o territoriali per la promozione del Lario e del suo capoluogo. Partiamo dal "furto". Naturalmente è un'esagerazione, ma come conferma la dirigente del settore Comunicazione del Comune di Como, Valeria Guarisco, il nascente sito internet di promozione della città su cui svetterà il tanto contestato logo "Como-Lakexperience" non richiamerà praticamente per nulla il nome stesso. "Probabilmente - dice la stessa Guarisco - sapendo che avremmo realizzato un sito di promozione territoriale su cui sarà presente anche il logo, qualcuno ha registrato per tempo diversi domini internet che richiamano "Como-Lakexperience". Dunque abbiamo dovuto trovare un altro dominio libero per il sito". Cose che capitano, tecnica del tutto legittima visto che i domini sono liberamente acquistabili su diverse piattaforme online specializzate. Volendo, soprende un po' il fatto che il Comune, sapendo da mesi di dover realizzare un sito, non si fosse cautelata prima acquistando il dominio migliore. Ma andiamo oltre. Per dare un "titolo" al sito di promozione che ospiterà il logo "Como-Lakexperience" la scelta è infine caduta su questo dominio: Visitcomo.eu. Dove il suffisso "eu" sta per "europa". Non proprio usatissimo, a dire il vero, visto che mediamente i suffissi "it" o "com" sono più noti e immediati. Ma Valeria Guarisco spiega: "Ci è sembrato comunque il suffisso migliore accanto a "Visitcomo" perché offre al navigatore un'informazione in più, ha una connotazione geografica chiara". Bene. brand-lago-comoAndiamo oltre ancora. E scopriamo che - nel pieno delle polemiche sulla sovrapposizione di troppi brand territoriali e micro-territoriali - anche il già operante sito del Sistema Turistico Lago di Como, che ospita il brand "Lago di Como-Un mondo unico al mondo" (nella foto a sinistra), ha un dominio assolutamente simile a quello appena acquistato da Palazzo Cernezzi: ovvero, Visitcomo.com (il ".it" era già acquistato da altri, sebbene per un sito ancora in costruzione). Insomma, diciamo che a breve la possibilità di arrivare su un sito o sull'altro, se l'utente davanti al pc non si ricorderà perfettamente il suffisso finale, sarà piuttosto ampia e probabilmente casuale. Sul filo della concorrenza tra brand, volendo. Finita qui? Non proprio. Perché in realtà il sito del Sistema Turistico è raggiungibile anche digitando un altro indirizzo: www.lakecomo.it (che infatti è quello che si vede sempre apparire nell'apposita barra in alto). Operazione astuta, ma con un ulteriore elemento da tenere a mente. L'ennesimo.

A chi giova questa ridda di nomi, siti, loghi e marchi resta ancora, però, la domanda senza una risposta definitiva.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un logo, un brand, due siti, tre nomi (due quasi identici): città e lago sfidanti online

QuiComo è in caricamento