Cronaca

Ultras del Napoli respinti a Varese: allertate le forze dell'ordine anche a Como

Forse volevano compiere un gesto dimostrativo

Sono stati respinti alle porte di Varese dalla polizia e dai carabinieri. Un folto gruppo di ultras del Napoli erano diretti nel capoluogo varesino, forse per compiere un atto dimostrativo dopo che lo scorso 4 maggio un tifoso napoletano che stava festeggiando la vittoria dello scudetto è stato assalito da un gruppo di ultras varesini. 

I tifosi napoletani, come riporta l'edizione online de La Prealpina, erano al seguito della loro squadra per la partita contro il Monza, ma non riuscendo ad avere accesso allo stadio hanno pensato di dirigersi verso Varese a bordo di veicoli  - auto e furgoni - presi a noleggio. Giunti alla rotatoria che dall'Autolaghi immette in viale Europa nel primo pomeriggio del 14 maggio hanno trovato a fermarli polizia e carabinieri che li hanno invitati a fare dietro front. Per precauzione, non conoscendo le intenzioni del gruppo di ultras napoletani, sono state allertate anche le forze dell'ordine di Como, per prevenire eventuali incursioni nel capoluogo lariano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ultras del Napoli respinti a Varese: allertate le forze dell'ordine anche a Como
QuiComo è in caricamento