Cronaca Luisago

Lo spacciatore minacciato chiede aiuto ai carabinieri: arrestato il "cliente" insoddisfatto

L'acquirente rivoleva indietro i soldi

Minacce e intimidazioni pesanti anche ai suoi famigliari. Dopo giorni di ansie e paure il 43enne ha deciso di rivolgersi ai carabinieri nonostante lui stesso fosse un noto spacciatore della zona.

Tutto è cominciato lo scorso 16 maggio a Turate (Como) quando un 55enne comasco è andato a Luisago (Como) per acquistare della cocaina dal pusher di 43 anni, anche lui comasco, con alle spalle una lunghissima lista di precedenti penali in materia di stupefacenti e, in particolare, una condanna per associazione per delinquere finalizzata allo spaccio.

Il 55enne, residente a Grandate (pluripregiudicato per spaccio di stupefacenti, fino a ieri affidato in prova ai servizi sociali) ha acquistato cinque dosi di cocaina pagando 250 euro ma, una volta tornato a casa, si è reso conto che con aveva acquistato cocaina che voleva, non era di qualità.

"La cocaina non è di qualità"

E così il 55enne ha provato a riavere i soldi indietro ma, a fronte del rifiuto dello spacciatore, lo ha cominciato a minacciare di morte e di fare del male ai suoi familiari. Le intimidazioni si sono fatte sempre più pesanti e si sono ripetute nei giorni successivi, anche tramite un intermediario, un 64enne di Turate, anche lui con una lunga sfilza di precedenti tra cui spaccio e reati in materia di armi: “lo sai, è molto arrabbiato, ormai il tempo è scaduto. Hai solo lunedì e poi ti verranno a prendere a casa”.

A quel punto il 43enne ha chiesto aiuto ai carabinieri raccontando i fatti e sporgendo denuncia. Verificati i fatti i militari dell’Arma hanno denunciato il 64enne e il 55enne per tentata estorsione in concorso richiedendo nei confronti di quest’ultimo l’aggravamento della misura alternativa alla detenzione. I carabinieri hanno quindi prelevato il 55enne e lo hanno trasferito nel carcere di Monza dove l’uomo continuerà a scontare la pena in atto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo spacciatore minacciato chiede aiuto ai carabinieri: arrestato il "cliente" insoddisfatto
QuiComo è in caricamento