Truffe agli anziani: Confartigianato e forze dell'ordine in prima linea

Anziani meno soli significa (anche) anziani più sicuri e sereni. Confartigianato Persone di Como ha organizzato questo pomeriggio il convegno “Campagna di sicurezza agli anziani”, coinvolgendo le forze dell’ordine del territorio. Obiettivo...

sicurezza-anziani-1

Anziani meno soli significa (anche) anziani più sicuri e sereni. Confartigianato Persone di Como ha organizzato questo pomeriggio il convegno “Campagna di sicurezza agli anziani”, coinvolgendo le forze dell’ordine del territorio. Obiettivo: affrontare e cercare di risolvere il problema della sicurezza delle persone in età avanzata. Il tema sempre più attuale: molto spesso, infatti, sono i pensionati le vittime principali di truffatori che approfittano della buona fede per estorcere denaro.

L’incontro si è svolto nella sala auditorium Don Guanella di Como alla presenza del presidente di Confartigianato Marco Galimberti, del presidente Anap Gianmaria Quagelli e del prefetto Bruno Corda che hanno illustrato le diverse situazioni a rischio che molti anziani sono chiamati ad affrontare ogni giorno. Per dare alcuni consigli pratici con l'obiettivo di evitare i raggiri sono intervenuti i rappresentanti delle forze dell’ordine che operano sul territorio: il vice questore aggiunto della Polizia di Stato della Questura di Como, Ilaria Sarpi, il capitano Luigi Iannettone della Guardia di Finanza di Como e il comandante della compagnia dell’arma dei Carabinieri di Como, Federico Ninni.

“Le truffe agli anziani sono senza dubbio un trend in aumento – ha spiegato il comandante Ninni – per prevenirle è fondamentale che seguiate i nostri consigli. Possiamo aiutarvi, siamo sempre a vostra completa disposizione”. Un fenomeno in crescita, come detto, ma che può essere fermato aiutando gli anziani a capire come possono difendersi da possibili raggiri soprattutto facendoli sentire meno soli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo dpcm firmato: il calendario delle regole dal 18 gennaio al 5 marzo

  • Nuove restrizioni dal 16 gennaio al 5 marzo, ora si decide se la Lombardia parte arancione o rossa

  • Como, Alberto apre il suo bar in centro: arriva il controllo della polizia locale

  • Lombardia e Como in zona arancione da lunedì 11 gennaio: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Con la Lombardia in zona rossa addio scuola in presenza

  • Parla Sarah la (ex) fidanzata comasca di Genovese: "Non faccio più uso di droghe"

Torna su
QuiComo è in caricamento