Truffavano collezionisti di Vespe d'epoca: 3 denunciati a Turate

Ieri mattina i carabinieri di Turate hanno fermato una banda di truffatori. I tre delinquenti avevano messo a punto un raggiro ai danni di collezionisti di Vespe d'epoca. Dopo aver stretto rapporti con alcuni meccanici e carrozzieri della zona...

Sfondano vetrina con un tombino ma i carabinieri li mettono in fuga

Ieri mattina i carabinieri di Turate hanno fermato una banda di truffatori. I tre delinquenti avevano messo a punto un raggiro ai danni di collezionisti di Vespe d'epoca. Dopo aver stretto rapporti con alcuni meccanici e carrozzieri della zona prendevano contatto con potenziali clienti interessati ad acquistare una Vespa d'epoca. Si facevano consegnare un acconto (fino anche a mille euro) e poi sparivano facendo perdere le loro tracce. In questo modo, per esempio, avevano truffato a maggio un cittadino di Rovello Porro. Ieri ci hanno riprovato con un cittadino di Cadorago che però, sconsigliato da alcuni conoscenti ad effettuare l'acquisto, ha desistito e ha preferito chiamare i carabinieri. I militari di Turate si sono finti potenziali clienti e hanno smascherato i truffatori. Si tratta di tre uomini di 25, 27 e 36 anni, tutti italiani di etnia Sinti piemontesi. Sono stati denunciati e proposti per l'applicazione della misura del divieto di ritorno nei comuni del comasco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo dpcm firmato: il calendario delle regole dal 18 gennaio al 5 marzo

  • Nuove restrizioni dal 16 gennaio al 5 marzo, ora si decide se la Lombardia parte arancione o rossa

  • Katia Ricciarelli: "Il mio compleanno in solitudine sul lago di Como"

  • Como, Alberto apre il suo bar in centro: arriva il controllo della polizia locale

  • Lombardia e Como in zona rossa dal 17 al 31 gennaio: cosa si può fare e cosa no

  • In centro Como è aperto solo Alberto: "Forse gli altri non stanno così male"

Torna su
QuiComo è in caricamento