Cronaca

Truffa "rip deal" tra Mendrisio e Milano: tre arresti

Tre persone in manette in Canton Ticino con l'accusa di truffa. Nei guai sono finiti un 40enne italiano, un 33enne croato e un 28enne apolide (del quale la polizia cantonale ticinese non ha fornito indicazioni sull'orgine). I tre sarebbero i...

polizia-cantonale-1

Tre persone in manette in Canton Ticino con l'accusa di truffa. Nei guai sono finiti un 40enne italiano, un 33enne croato e un 28enne apolide (del quale la polizia cantonale ticinese non ha fornito indicazioni sull'orgine). I tre sarebbero i responsabili di una truffa con raggiro (denominata "rip deal") ai danni un cittadino ticinese che aveva pubblicato su siti internet annunci per la vendita di una proprietà immobiliare. la vittima della truffa era stata contattata dai tre sconosciuti che l'hanno invitata a Milano per discutere i dettagli del possibile acquisto. Nel corso dell'incontro hanno quindi prospettato la consegna di un acconto chiedendo nel contempo anche un'operazione di cambio di Euro in Franchi svizzeri. Lo scambio del denaro avrebbe dovuto tenersi a Mendrisio. I tre fermati erano in possesso di banconote "Facsimile" da Euro 500 per un ammontare complessivo di euro 600mila euro. Sequestrata anche la somma di 26mila in banconote da 500 che sarebbero servite come campione da mostrare alla vittima.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa "rip deal" tra Mendrisio e Milano: tre arresti

QuiComo è in caricamento