rotate-mobile
Cronaca

La donna che truffa un corriere, si fa dare i soldi e poi scappa con due uomini (armati)

La truffa alle porte del Comasco

Ha chiesto aiuto dicendo di essere in difficoltà, di aver bisogno di un passaggio e di essere in dolce attesa con una bambina di quattro anni a bordo dell'auto che si era rotta. E di avere urgente bisogno di raggiungere una farmacia. E così quel ragazzo, un corriere classe '99, l'ha fatta salire a bordo e si è lasciato impietosire, convinto di aiutare una donna che aveva bisogno.

E invece quella ragazza, classe 1996, residente a Seregno, aveva intenzione di truffarlo. I fatti sono avvenuti a Meda, a pochi chilometri da Cabiate (Como) a metà dicembre ma ora i carabinieri della compagnia di Seregno, al termine degli accertamenti, hanno rintracciato la ragazza e uno dei complici con cui la giovane si sarebbe allontanata. E li hanno denunciati.

Dopo essere salita sul furgone del corriere la ragazza si era fatta prestare 130 euro e si era fatta accompagnare in farmacia per acquistare dei farmaci. Poi ha chiesto un passaggio in un bar dove avrebbe dovuto incontrare la madre e invece è salita a bordo di un'auto con due complici e si è allontanata. È stato allora che il giovane ha realizzato di essere stato raggirato e si è messo sulle tracce del veicolo. Una volta raggiunta l'auto uno degli uomini sarebbe sceso e lo avrebbe minacciato con un coltello. E al giovane non è rimasto che chiedere aiuto ai carabinieri. Al termine delle indagini i militari dell'Arma hanno identificato e denunciato la ragazza, già nota per precedenti per reati contro la persona e uno dei complici, un trentenne residente a Nova Milanese. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La donna che truffa un corriere, si fa dare i soldi e poi scappa con due uomini (armati)

QuiComo è in caricamento