rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Cronaca Menaggio

Truffa del finto bestiame: prime due aziende condannate al risarcimento

4 milioni di euro di finanziamenti europei percepiti illecitamente

L'inchiesta risale al 2019, allorquando la guardia di finanza di Menaggio scoprì che 88 aziende lombarde, tra le quali anche alcune comasche, avevano percepito fondi europei di sostegno all'agricoltura e all'allevamento dichiarando il falso. L'inchiesta denominata "Montagne d'euro" è stata coordinata dalla Procura di Sondrio. A distanza di tre anni e mezzo, sebbene quasi tutte le accuse penali siano cadute in prescrizione, sono arrivate le prime condanne al risarcimento del danno erariale.

L’attività svolta dalla guardia di finanza, infatti, ha permesso la messa in mora nei confronti di tutte le 88 aziende agricole risultate beneficiarie dei contributi, nonché, al momento, il sequestro conservativo di 306.674,74 euro nei confronti di una prima azienda e il recupero di 106.933,51 euro tramite compensazione spontanea nei confronti di ulteriori cinque aziende. Infine, vanno segnalate le prime due condanne a versare gli importi indebitamente percepiti in capo a due aziende agricole con sedi a Bergamo e Mantova. La Corte dei Conti ha dichiarato, infatti, che i rappresentanti legali delle aziende agricole hanno agito con dolo e che la prescrizione del danno erariale, in quanto occultato dolosamente, è da far partire dal momento della sua scoperta. Proprio l’occultamento doloso, collocando il dies a quo della prescrizione al mese di aprile 2021, permetterà di poter procedere al recupero di tutte le somme indebitamente percepite dalle aziende agricole, che nel frattempo hanno visto archiviate le proprie posizioni nell’ambito del procedimento penale per decorsa prescrizione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa del finto bestiame: prime due aziende condannate al risarcimento

QuiComo è in caricamento