menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
zelbio-recupero-fuori-2

zelbio-recupero-fuori-2

Tre giovani escursionisti salvati nella notte a Valbrona

Sono rimasti bloccati per ore in attesa dei soccorsi, fin quando intorno alle ore 1.40 di questa notte gli uomini del Soccorso alpino e speleologico della stazione del Triangolo Lariano li hanno raggiunti (non senza alcune difficoltà) riuscendo a...

Sono rimasti bloccati per ore in attesa dei soccorsi, fin quando intorno alle ore 1.40 di questa notte gli uomini del Soccorso alpino e speleologico della stazione del Triangolo Lariano li hanno raggiunti (non senza alcune difficoltà) riuscendo a riportarli in salvo. Tre giovani escursionisti, di età compresa tra i 25 e i 30 anni, tutti residenti a Valbrona, erano rimasti bloccati tra le rocce lungo il torrente Moregge. Si erano avventurati sabato pomeriggio senza attrezzatura e protezioni. nessuno dei tre aveva le competenze per una simile escursione. Quando è calato il buio erano ancora bloccati sugli scoscesi e impervi pendii senza possibilità di ritrovare la via del ritorno.

I soccorritori li hanno individuati e raggiunti. Conoscendo molto bene la zona e i singoli ancoraggi per la discesa nel torrente, grazie anche all'impiego di un tecnico di soccorso in forra, oltre a quelli della stazine del Triangolo lariano, con una lunga serie di calate sono riusciti a riportarli illesi fino al lago, nella zona di Onno. Un intervento particolarmente complesso che si è svolto quasi interamente al buio e in condizioni difficili.

"L'appello alla prudenza è doveroso - tengono comunicare dal Centro Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico - prima di intraprendere qualsiasi itinerario, è necessario avere molto bene presenti i propri limiti e le proprie possibilità, scegliere con cura i luoghi e il tipo di territorio da affrontare, non partire mai senza un'attrezzatura adeguata. Le stazioni del Soccorso alpino sono a disposizione per dare informazioni e possono essere contattate, prima di mettere a rischio la propria vita: tutti i recapiti e i numeri di telefono sono pubblicati sul sito sasl.it". (Foto d'archivio Quicomo dal servizio del 6 gennaio 2014: speleologi in azione a Zelbio)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Economia

Le 'gonne ruffiane' made in Como conquistano New York

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento