menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Torna l'incubo della puzza in zona ComoDepur

Torna l'incubo della puzza in zona ComoDepur

Torna l'incubo della puzza in zona ComoDepur

Da qualche giorno l'invisibile "cappa" maleodorante avvolge la zona circostante l'impianto di depurazione ComoDepur in viale Innocenzo XI a Como. Insomma, è tornato l'incubo della puzza e nessuno, tra residenti e commercianti, ha potuto fare a...

Da qualche giorno l'invisibile "cappa" maleodorante avvolge la zona circostante l'impianto di depurazione ComoDepur in viale Innocenzo XI a Como. Insomma, è tornato l'incubo della puzza e nessuno, tra residenti e commercianti, ha potuto fare a meno di notarlo. Non è estate e non fa caldo, quindi per combattere il cattivo odore si possono tenere le finestre e le porte chiuse, ma la situazione non è per nulla piacevole e miasmi si sentono fin dentro alla città murata.

gianluca-roncoroni-10feb15 Il comitato PuzzaDepur non intende lasciar correre: "Negli ultimi tempi la situazione era nettemente migliorata ma adesso sono alcuni giorni che la puzza è tornata a farsi sentire", commenta Gialuca Roncoroni, portavoce del comitato che riunisce tanti residenti e commercianti della zona. "Quando i miasmi tornano alla ribalta dall'impianto di depurazione si giustificano una dicendo che è colpa del caldo, un'altra volta della pioggia, poi del freddo, poi della neve. Insomma, non sappiamo cosa sia cambiato e se l'impianto abbia apportato qualche modifica - conclude Roncoroni - fatto sta che in questi giorni l'odore è veramente forte e il Comune, che non è una società privata ma è un Ente pubblico che dovrebbe avere a cuore la salute dei cittadini, non può non interessarsi immediatamente del problema di questa puzza che è tornata ad attanagliare il quartiere".

In effetti, il Comune di Como possiede poco più del 30 per cento delle azioni di ComoDepur ed esprime la maggioranza dei componenti del consiglio di amministrazione. Nella giornata di oggi Quicomo ha provato a chiedere un commento all'assessore all'Ambiente Bruno Magatti contattandolo telefonicamente ma, per ora, nessuna risposta. Quicomo tornerà sul problema nei prossimi giorni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Economia

Le 'gonne ruffiane' made in Como conquistano New York

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento