Cronaca

Due terroristi arrestati a Chiasso: sono legati all'attentato di Marsiglia

Richiedenti asilo passati da Como

La polizia cantonale ticinese ha arrestato a Chiasso due sospetti terroristi collegati all'attentato di Marsiglia. Si tratta di due richiedenti asilo. Le manette sono scattate domenica notte 8 ottobre 2017 quando i due jihadisti si trovavano nel centro di accoglienza di Chiasso.

I due uomini, entrambi sulla trentina, sono tunisini. Sono passati da Como dove hanno varcato il confine diretti in centro Europa. La notizia del loro arresto è stata confermata dalla Fedpol. Sarebbero collegati al killer di Marsiglia Ahmed Hannachi, terrorista legato all'Isis che nella stazione di Saint Charles di Marsiglia ha ucciso a coltellate due donne prima di essere ucciso dalla polizia.

Gli arrestati, spiega la portavoce della Fedpol Anne-Florence Débois, "rappresentano un rischio potenziale per la sicurezza interna in Svizzera, in collegamento con attività terroristiche all'estero". Sui due tunisini pendeva un mandato di cattura internazionale per un loro presunto ruolo nell'attentato di Marsiglia.

"Delle verifiche sono in corso sulle misure da adottare - hanno aggiunto dalla Fedpol -. In questo contesto si tratta di misure di polizia amministrativa, come un divieto d'ingresso o un rimpatrio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due terroristi arrestati a Chiasso: sono legati all'attentato di Marsiglia

QuiComo è in caricamento