Tempio Voltiano, verifiche su rischio di altri crolli

Il crollo di una parte dell'intonaco del soffitto del Tempio Voltiano (2 metri quadrati di superficie) ha costretto l'amministrazione comunale a chiudere il primo piano della galleria in cui sono esposti disegni, progetti, documenti e reperti...

Il crollo di una parte dell'intonaco del soffitto del Tempio Voltiano (2 metri quadrati di superficie) ha costretto l'amministrazione comunale a chiudere il primo piano della galleria in cui sono esposti disegni, progetti, documenti e reperti riguardanti Alessandro Volta e la sua epoca. Vietato l'accesso fino a quando non si conosceranno gli esiti delle verifiche sulla struttura. Infatti, come ha spiegato il dirigente ai lavori pubblici del Comune di Como, Antonio Ferro, "bisogna capire quanto accaduto riguarda solo la parte che ha ceduto o se invece esista un problema diffuso e quindi ci siano rischi di ulteriori crolli". Già entro fine settimana si potranno conoscere dettaglia sulle cause del crollo. crollo-tempio-2Vengono escluse origini dovute a infiltrazioni d'acqua. "Il soffitto - ha spiegato l'ingegnere Ferro - non è mai stato rifatto o sistemato da quando è stato costruito il Tempio Voltiano nel 1927". Si è esclude quindi che il danno possa essere stato causato da lavori di ristrutturazione eseguiti male.

Si parla di

Video popolari

Tempio Voltiano, verifiche su rischio di altri crolli

QuiComo è in caricamento