Telecamere fuori uso: città senza videosorveglianza da 4 giorni

Tutte le telecamere del servizio di videosorveglianza sono fuori uso da venerdì scorso (4 marzo). Le telecamere in sé non hanno nulla che non funzioni, ha spiegato l'assessore alla polizia locale, Paolo Frisoni, ma non possono registrare e...

mini telecamera

Tutte le telecamere del servizio di videosorveglianza sono fuori uso da venerdì scorso (4 marzo). Le telecamere in sé non hanno nulla che non funzioni, ha spiegato l'assessore alla polizia locale, Paolo Frisoni, ma non possono registrare e acquisire immagini poiché si è guastato un apparecchiatura che consente di gestire e far funzionare ogni occhio elettronico. Dunque, in caso di eventuali incidenti, episodi vandalici o altro le forze dell'ordine non potrebbero fare affidamento sulle registrazioni delle decine di telecamere di sorveglianza installate nei vari punti della città. "Si sta provvedendo a sostituire il pezzo dell'apparecchiatura che non funziona - ha assicurato l'assessore - e forse già entro questa sera (lunedì 7 marzo, ndr) tutto il sistema di videosorveglianza potrebbe tornare a funzionare".

Integrazione delle ore 16.15: l'ufficio stampa del Comune di Como ha fatto sapere che le telecamere sono tornate funzionanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo dpcm firmato: il calendario delle regole dal 18 gennaio al 5 marzo

  • Nuove restrizioni dal 16 gennaio al 5 marzo, ora si decide se la Lombardia parte arancione o rossa

  • Como, Alberto apre il suo bar in centro: arriva il controllo della polizia locale

  • Con la Lombardia in zona rossa addio scuola in presenza

  • Lombardia e Como in zona rossa dal 17 al 31 gennaio: cosa si può fare e cosa no

  • Chiara Ferragni, nuovo post nostalgico sul lago di Como: "Spero di comprare lì una casa vacanze"

Torna su
QuiComo è in caricamento