Cliente sul taxi con coltello e droga da Longone a Lipomo: arrestato grazie al tassista

Momenti di grande paura per il tassista che è riuscito a chiamare i carabinieri

Arresto dei carabinieri (immagine di repertorio)

Attimi di paura per un tassista comasco che si è ritrovato sul taxi un cliente che nascondeva droga e un grosso coltello. Ha avuto però la prontezza di allertare i carabinieri che sono intervenuti arrestando l'uomo, un portoghese.

Il viaggio in taxi

Tutto è iniziato a Longone al Segrino, come riportato da Etv, dove il taxi ha caricato il cliente, apparso subito particolarmente agitato, probabilmente ubriaco, che ha chiesto di essere portato a Lipomo. 
Il tassista non è stato minacciato, ma ha notato il grosso coltello e il comportamento dell'uomo. Spaventato, è riuscito a chiamare i carabinieri approfittando di un momento di distrazione del passeggero. 

L'arresto

Una volta arrivato a destinazione, il cliente ha trovato ad attenderlo i carabinieri di Como che hanno accertato che il portoghese aveva con sè 5 dosi di eroina, 200 euro, materiale per il confezionamento della droga, oltre al coltello. Tutto è stato sequestrato e l'uomo arrestato con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, i contagi sono oltre 200. Morto anche il paziente di Como

  • Coronavirus, ancora in prgnosi riservata il paziente trasferito al Sant'Anna dal Lodigiano

  • Coronavirus, non solo le scuole: dalle 18 chiusi pub e discoteche, non i ristoranti

  • Coronavirus, proposta shock in Ticino: chiudere accesso ai frontalieri

  • Fobia coronavirus, a Mariano Comense prendono a sassate un anziano cinese: interviene Dj Francesco

  • Il panino più caro d'Italia è sul Lago di Como

Torna su
QuiComo è in caricamento