Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Tavolini sotto i portici, stangata edicole e piazza Roma: cambia il regolamento comunale

Non sono state vane le denunce dei baristi per l'assurdità del divieto di posizionare tavolini sotto i portici del centro e quella degli edicolanti circa la stangata contenuta nel nuovo regolamento per l'occupazione del suolo pubblico. A distanza...

Non sono state vane le denunce dei baristi per l'assurdità del divieto di posizionare tavolini sotto i portici del centro e quella degli edicolanti circa la stangata contenuta nel nuovo regolamento per l'occupazione del suolo pubblico. A distanza di qualche settimana dalla doppia presa di posizione contro il documento approvato in consiglio comunale un anno fa, infatti, alcuni punti sono stati modificati in maniera significativa dalla giunta comunale (anche) e ora le carte torneranno in aula per l'ok definitivo ai correttivi.

Gli articoli che saranno modificati sono i seguenti: articolo 21 'Occupazioni con dehors'. L'attuale articolo 21 prevede al comma 2, lett. f) che "sotto i portici ove sia costituita la servitù di pubblico passaggio i dehors sono ammessi, previo assenso della proprietà, a condizione che rimanga una zona libera per il passaggio dei pedoni di larghezza non inferiore a 3 metri; non è consentita la copertura del dehors con ombrelloni o tende". "Tenuto conto della larghezza dei portici, tale norma consentirebbe un'occupazione molto limitata con un impatto negativo e penalizzante sulle attività commerciali - afferma l'assessre Lorenzo Spallino - Da qui la proposta di modifica ammettendo sedie e tavolini e lasciando una zona libera per il passaggio dei pedoni". La proposta prevede che "sotto i portici ove sia costituita la servitù di pubblico passaggio i dehors sono ammessi, previo assenso della proprietà, a condizione che rimanga una zona libera per il passaggio dei pedoni di larghezza comunque non inferiore a 150 centimetri, valutata in sede di istruttoria in ragione dell'utilizzo e delle caratteristiche dei portici; non è consentita la copertura dei dehors con ombrelloni o tende". Per quanto riguarda via Plinio, "tenuto conto della necessità di garantire la pubblica fruizione dei portici in questione interessati da un importante afflusso di persone, non è ammessa l'occupazione sotto i portici. La giunta potrà autorizzare l'occupazione temporanea per specifiche e motivate esigenze".

rondinelli-4feb16Come detto, modifiche anche per l'articolo 40 e la relativa tabella con il coefficiente dello 0,90 da applicare alla tariffa per "Chioschi, edicole, gazebo e strutture similari, destinate allo svolgimento di attività lucrative". "La crisi economica che ha investito pesantemente la carta stampata non può essere sottovalutata e una modifica era necessaria", spiega l'assessore alle Attività Economiche Paolo Frisoni. Da qui la proposta di modifica con l'introduzione del coefficiente 0,70 per chioschi ed edicole destinati esclusivamente o prevalentemente alla vendita di stampa quotidiana e periodica.

piazza-roma-9mar15-1Ultima modifica, infine, per l'articolo 49 che recita "Nell'ottica di agevolare la fruibilità di Piazza Roma, inserita di recente nell'ambito della Zona a Traffico Limitato, le occupazioni con dehors di esercizi pubblici di somministrazione sono esenti dal pagamento del canone per l'anno 2015". Considerati i lavori di riqualificazione, l'esenzione sarà estesa agli anni 2016 e 2017.

Altre modifiche al regolamento potrebbero essere introdotte in una seconda battuta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tavolini sotto i portici, stangata edicole e piazza Roma: cambia il regolamento comunale

QuiComo è in caricamento