Tapas e Pata Negra dove regnavano i film: ristorante spagnolo all'ex Blockbuster

Dal regno delle videocassette, dei dvd e dei videogiochi al tempio di tapas e jamón ibérico, il famoso prosciutto spagnolo noto anche come Pata Negra. Cambia definitivamente volto un angolo della città che se forse non ha propriamente fatto la...

Ex Blockbuster di Como, in arrivo un nuovo negozio

Dal regno delle videocassette, dei dvd e dei videogiochi al tempio di tapas e jamón ibérico, il famoso prosciutto spagnolo noto anche come Pata Negra. Cambia definitivamente volto un angolo della città che se forse non ha propriamente fatto la storia di Como, di sicuro tra gli anni '90 e il primo decennio del nuovo millennio ha segnato migliaia di serate dei comaschi tra divano, videoregistratore, tv, pop-corn casalinghi e qualche bacio galeotto. In viale Innocenzo, infatti, dove un tempo svettava l'insegna blu e gialla di Blockbuster, planetaria catena di film a noleggio fallita con un tonfo storico nel 2013, è arrivata un'altra catena internazionale. Si tratta del franchising della ristorazione spagnola "100 Montaditos", marchio nato nel 2000 a Huelva, piccola spiaggia di Islantilla, e poi propagatosi per tutta la Spagna, dove ha circa 300 ristoranti, e nel mondo intero (50 locali, dagli Stati Uniti all'Italia passando per Belgio, Messico, Cile, Guatemala e Portogallo).

Dove un tempo gli amanti del cinema passavano lunghi minuti in esplorazione di copertine tra gialli, thriller, pellicole romantiche, videogames oltre a industriali quantità di dolciumi e bibite, ora arriva la cucina spagnola fatta di tapas e ovviamente "montaditos", i panini che hanno reso celebre il brand proprio per le tipologie particolarmente ricercate.

I lavori destinati a sostituire gli scaffali traboccanti di Vhs e Dvd con tavoli, banconi e sedie sono in corso ma un grande manifesto fuori dalla zona di cantiere annuncia l'apertura imminente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo dpcm firmato: il calendario delle regole dal 18 gennaio al 5 marzo

  • Nuove restrizioni dal 16 gennaio al 5 marzo, ora si decide se la Lombardia parte arancione o rossa

  • Katia Ricciarelli: "Il mio compleanno in solitudine sul lago di Como"

  • Como, Alberto apre il suo bar in centro: arriva il controllo della polizia locale

  • Lombardia e Como in zona rossa dal 17 al 31 gennaio: cosa si può fare e cosa no

  • In centro Como è aperto solo Alberto: "Forse gli altri non stanno così male"

Torna su
QuiComo è in caricamento