Tangenziale pronta ma non apre: mancano i caselli. Lucini: "Basito, la Regione non è sul pezzo"

Pacato nei toni, duro nella sostanza. Il sindaco Mario Lucini ha riferito questa sera in consiglio comunale circa l'incontro sul futuro della Tangenziale di Como avvenuto in mattinata con l'assessore regionale alle Infrastrutture, Alessandro Sorte...

 

Pacato nei toni, duro nella sostanza. Il sindaco Mario Lucini ha riferito questa sera in consiglio comunale circa l'incontro sul futuro della Tangenziale di Como avvenuto in mattinata con l'assessore regionale alle Infrastrutture, Alessandro Sorte, con i responsabili di Cal (Concessionaria autostradale lombarda) e con il sottosegretario regionale di Forza Italia, Alessandro Fermi. Come noto, oggi è emerso che non soltanto non è ancora chiaro in maniera definitiva se per i primi 6 mesi i comaschi pagheranno o no il pedaggio per i 3 km di Tangenziale, quando sarà aperta. In più, si è appreso che, siccome non sono ancora pronti i sistemi stessi di pedaggiamento della tangenziale comasca, non è possibile l'apertura tout-court dell'arteria in tempi brevi poiché, altrimenti, chi la percorrerebbe finirebbe per bypassare il casello di Grandate della A9 sottraendo risorse alla Società Autostrade (mentre la tangenziale fa capo alla Società Pedemontana). Questo perché gli innesti della nuova tangenziale, di fatto, permetterebbero ai veicoli di innestarsi sulla A9 senza passare dal casello della stessa Autolaghi. Beffa doppia, perché per paradosso la Tangenziale tra poche settimane sarà pronta e finita ma non percorribile per l'inghippo appena descritto.

tangenziale-como-visita-2"Sono stato molto sorpreso - ha detto in consiglio il sindco - quando ho appreso che i lavori principali della Tangenziale si concluderanno a cavallo tra maggio e giugno ma che però, per le particolari condizioni della nostra tangenziale, l'apertura della stessa potrà avvenire soltanto mesi dopo, quando saranno pronti e operativi i dispositivi per conteggiare il pedaggio. Questi sistemi non sono ancora stati nemmeno definiti nella loro tipologia e questo ci ha lasciato un po' basiti. Dunque ora il tema non è più soltato quello del pedaggio ma dell'apertura stessa della Tangenziale. In Regione ci è stato detto che si farà di tutto per installarli prima possibile (così come c'è un generico impegno a garantire una iniziale gratuità della percorrenza, ndr) da parte dell'assessore Sorte, il quale però non mi è sembrato molto sul pezzo".

Potrebbe Interessarti

Torna su
QuiComo è in caricamento