Suicidio al carcere Bassone di Como: 44enne condannato per spaccio si toglie la vita

Si è impiccato usando la propria maglietta

Il Carcere Bassone di Como

Il personale di polizia penitenziaria ha tentato di soccorrerlo in attesa dell'intervento del 118, ma per il detenuto di 44 anni, condannato per spaccio di sostanze stupefacenti, non c'è stato nulla da fare. La tragedia, che tova la causa in un disperato ed estremo gesto volontario, si è consumata all'interno di una sala del Carcere Bassone di Como dove l'uomo stava attendendo di ricevere cure mediche dopo un'accesa lite con un altro detenuto. 

“L’uomo, di circa 44 anni, italiano - ha spiegato Alfonso Greco, segretario regionale del Sappe (Sindacato autonomo di polizia penitenziaria) - si è suicidato ieri sera, impiccandosi. L’Agente di Polizia Penitenziaria di servizio si è accorto dell’accaduto e ha dato l’allarme. Purtroppo sono stati vani i tentativi di soccorso per rianimarlo, anche con l’ausilio di altri colleghi e dello staff infermieristico. Il tragico fatto è avvenuto nella sala polivalente dell’istituto lariano, mentre aspettava di essere visitato a seguito di una colluttazione avvenuta qualche minuto prima con un altro ristretto italiano. Si disconoscono allo stato attuale le motivazioni che hanno indotto il detenuto a porre in essere l’insano gesto, compiuto usando la propria maglietta”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Ruffini, presidente di Moncler a Fontana: "Ridateci i milioni donati per la Fiera"

  • Ecco cosa cambia se Como entra in zona arancione

  • Mascherine: i 5 errori da non commettere per evitare il contagio

  • Como, chiuso il bar Mitico: multati anche i clienti che consumavano sul posto cibi e bevande

  • Il Lago di Como, da paradiso dei vip a caso mondiale di covid: un danno incalcolabile

  • Deserto Malpensa: le surreali immagini di un viaggio da Como ad Addis Abeba

Torna su
QuiComo è in caricamento