Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Strage di Erba, fine dell'isolamento per Olindo e Rosa

Fine dell'isolamento per Olindo Romano e Rosa Bazzi, condannati all'ergastolo per la strage di Erba dell'11 dicembre 2006. I coniugi sono arrivati al termine dei tre anni di isolamento diurno stabiliti dalla stentenza. Entrambi sono stati...

Fine dell'isolamento per Olindo Romano e Rosa Bazzi, condannati all'ergastolo per la strage di Erba dell'11 dicembre 2006.

I coniugi sono arrivati al termine dei tre anni di isolamento diurno stabiliti dalla stentenza. Entrambi sono stati ritenuti colpevoli della morte di quattro persone: Raffaella Castagna, il piccolo Youssef Marzouk, figlio della donna, Paola Galli, madre e nonna dei primi due oltre a Valeria Cherubini, una vicina di casa. Il marito di quest'ultima, Mario Frigerio, scampato miracolosamente a una ferita al collo, divenne, dopo un lungo periodo in ospedale, il teste chiave dell'accusa.

Olindo e Rosa si vedono regolarmente, tre volte al mese per due ore. Lui è rinchiuso nel carcare di Opera, lei a Bollate.

La giornata dell'uomo è scandita fra la cella e il lavoro nell'orto del penitenziario. Negli ultimi tempi sta lavorando al progetto di una versione del gioco della dama per tre sfidanti. Rosa, invece, lavora nella sartoria carceraria.

I due avvocati della difesa, Luisa Bordeaux e Fabio Schembri, intanto continuano a lavorare alla richiesta di revisione del processo. Alla base della documentazione che presenteranno le recenti dichiarazioni di Azouz Marzouk, il tunisino vedovo di Raffaella Castagna che ha espresso dubbi a proposito della colpevolezza dei due.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strage di Erba, fine dell'isolamento per Olindo e Rosa

QuiComo è in caricamento