rotate-mobile
Cronaca

Spinto su binari per una felpa, individuati i responsabili. L'accusa è per tentato omicidio

Sono in stato di fermo nel centro giustizia minorile di Torino come indiziati per tentato omicidio e tentata rapina

Poteva essere una vera tragedia quella di ieri 25 gennaio alla stazione di Seregno quando un ragazzino di 14 anni è stato spinto da un gruppo di coetanei su binari mentre transitava un treno. Solo per miracolo il ragazzo ha urtato la carrozza senza essere travolto dal comvoglio in transito e andando a cadere in uno spazio tra la strada ferrata. È stato portato i codice giallo all'ospedale San Gerardo di Monza. 

I due minorenni sono stati identificati dalla squadra mobile di Monza e portati in Questura. In serata uno dei due si era costituito nella caserma dei carabinieri di Desio (Monza). Accompagnato dai genitori aveva ammesso le sue responsabilità ed è poi stato consegnato alla Polfer che, insieme alla Questura di Monza, indaga sulla vicenda e stabilirà le posizioni dei due giovani. Gli agenti della polizia di Stato di Monza e della Brianza con i colleghi della Polfer di Monza hanno eseguito all'alba di oggi il fermo di indiziato di delitto per tentato omicidio e tentata rapina disposto dal sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Milano. 
I due giovani sono stati accompagnati dai poliziotti e ristretti presso il CPA (centro giustizia minorile) di Torino.

La tragedia sfiorata in stazione 

Due ragazzini, entrambi minorenni nella giornata di ieri 25 gennaio aspettavano il treno 2525 diretto a Como San Giovanni. Improvvisamente sono stati avvicinati da un gruppo di coetanei a loro sconosciuti, che hanno chiesto ad uno dei due ragazzi di consegnargli una felpa, una Lacoste bianca che indossava.

Il ragazzo ha rifiutato più volte e quindi, dalle prime informazioni ricevute, sarebbe stato spinto sui binari da uno del gruppo. Il giovane è vivo per miracolo, avrebbe solo urtato una carrozza in movimento ma sarebbe caduto in uno spazio libero tra la strada ferrata e non è stato investito dal treno in corsa. 

Il minore, classe 2008 è stato trasportato in codice giallo ospedale San Gerardo di Monza. Non sarebbe in pericolo di vita. Il convoglio diretto a Como è stato soppresso e ci sono stati inevitabili disagi alla circolazione sulla linea Milano-Chiasso.

L'incidente, che fortunatamente non è finito in tragedia grazie alla bassa velocità con il quale il treno stava transitando nel tratto, è avvenuto intorno alle 14.30. Sul posto sono subito intervenuti carabinieri, polizia ferroviaria e i soccorritori del 118. Il ragazzino era a terra all'altezza del secondo binario, cosciente, con un serio trauma cranico. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spinto su binari per una felpa, individuati i responsabili. L'accusa è per tentato omicidio

QuiComo è in caricamento