Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Spiava amiche, donne avvenenti e colleghi: comasco (finanziere a Lecco) rischia il processo

Spiava, raccoglieva informazioni e guardava le vite degli altri grazie al Sistema di Indagine (Sdi) del ministero dell'interno. Si tratta di un finanziere, 44 anni, in servizio al comando provinciale di Lecco e residente nel comasco. Acquisiva...

Spiava amiche, donne avvenenti e colleghi: comasco (finanziere a Lecco) rischia il processo

Spiava, raccoglieva informazioni e guardava le vite degli altri grazie al Sistema di Indagine (Sdi) del ministero dell'interno. Si tratta di un finanziere, 44 anni, in servizio al comando provinciale di Lecco e residente nel comasco. Acquisiva dati come le targhe delle auto di belle ragazze, registrazioni in hotel dei colleghi, elementi su controlli di polizia effettuati a carico di altri finanzieri. Ora il brigadiere è indagato per accesso abusivo al sistema informatico. L'udienza preliminare, di fronte al giudice delle indagini preliminari, Ilaria De Magistris, è fissata a Milano per il prossimo 19 novembre.

Interrogato l'uomo avrebbe spiegato: "L'ho fatto per voyeurismo, per curiosità". Qualche che sia il motivo l'uomo sarebbe andato avanti per due anni e mezzo, consultando anche i sistemi informatici dell'Agenzia delle Entrate. L'inchiesta, condotta dal sostituto procuratore di Milano, Alessandro Gobbis, esperto di reati informatici, è stata lunga e complicata ed è partita da una segnalazione dei colleghi, insospettiti dall'eccesso di analisi dei dati. Tra le osservate speciali dell'uomo anche la figlia di un altro finanziere. Ora il brigadiere rischia una condanna pesante: la pena prevista va dai 3 agli 8 anni con la possibile aggravante rappresentata dalla reiterazione del reato.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spiava amiche, donne avvenenti e colleghi: comasco (finanziere a Lecco) rischia il processo

QuiComo è in caricamento