menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sfondano vetrina con un tombino ma i carabinieri li mettono in fuga

Sfondano vetrina con un tombino ma i carabinieri li mettono in fuga

Spararono contro la porta di uno spacciatore: arrestati a Cantù e Carugo

Sarebbero stati arrestati se non fosse che si trovano già in carcere per avere compiuto alcune rapine. T. M., 40enne di Carugo, e P.P.N., 39enne di Cantù, entrambi italiani, sono stati individuati quali autori della sparatoria che ha diffuso il...

Sarebbero stati arrestati se non fosse che si trovano già in carcere per avere compiuto alcune rapine. T. M., 40enne di Carugo, e P.P.N., 39enne di Cantù, entrambi italiani, sono stati individuati quali autori della sparatoria che ha diffuso il panico in via Spluga a Cantù lo scorso 16 giugno. Intorno alle 22.30, infatti, furono uditi quattro colpi di pistola esplosi contro la porta di casa di un marocchino, R. M. di 36anni. All'interno dell'abitazione al momento della sparatoria c'erano anche la moglie e il figlio. Nessuno è rimasto ferito ma i proiettili sono penetrati in casa colpendo anche il divano. I carabinieri di Canù hanno subito avviato le indagini che in pochissimo tempo hanno permesso di rintracciare l'auto usata per la fuga dai malviventi che avevano sparato. Si tratta di un BMW Z4 trovata in un garage di Arosio utilizzato dal 40enne di Carugo. Successive indagini hanno consentito di identificarlo quale autore della sparatoria e di individuare P.P.N. quale suo complice. Ai due i carabineri del Nucleo operativo di Cantù hanno notificato in carcere due ordini di custodia cautelare per vari reati, tra i quali tentato omicidio, danneggiamento aggravato e porto abusivo di armi da fuoco. Continueranno a scontare la loro pena nei carceri di Como e Monza.

L'attività di indagine dei carabinieri ha permesso anche di denunciare e arrestare il marocchino poiché due giorni dopo la sparatoria era stato trovato in casa con un complice (anche lui arrestato) mentre confezionava dosi di marijuana.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Lombardia in zona gialla (rafforzata) dal 26 aprile: cosa riapre

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento