Spallino gela lo studio di Cna e rilancia: "In futuro viale Varese nella Ztl"

Una parere fuori stagione - non in termini di calendario ma nel senso di gelo politico - sul maxi-progetto presentato ieri dalla Cna. E, di contro, un rilancio ("Sulla lunga prospettiva, per i nostri figli") sull'inclusione di viale Varese nella...

Posteggi in viale Varese

Una parere fuori stagione - non in termini di calendario ma nel senso di gelo politico - sul maxi-progetto presentato ieri dalla Cna. E, di contro, un rilancio ("Sulla lunga prospettiva, per i nostri figli") sull'inclusione di viale Varese nella Ztl. Il giorno dopo la presentazione dalla semirivoluzione urbanistico-viaria autoprodotta e presentata dagli artigiani nella propria sede cittadina, l'assessore all'Urbanistica del Comune di Como, Lorenzo Spallino, conferma la sostanziale stroncatura a più di un aspetto del progetto. E, per gli altri - come, gelando la sala, aveva già fatto ieri "live" durante la presentazione - rinvia "a un altro assessorato, quello della Mobilità della collega Daniela Gerosa".

Sul fronte urbanistico, oggi Spallino ribadisce per esempio che "un arretramento dei binari del capolinea delle Nord di qualche metro in piazza Matteotti non avrebbe senso", ma soprattutto boccia il "declassamento" della stazione della autolinee a mera fermata (Cna vorrebbe trasferire il capolinea bus nell'ex Scalo merci, in via Regina). "Soltanto Como e Lucerna hanno un'area di interscambio così importante tra strada, ferrovia e acqua come quella di piazza Matteotti - dice Spallino - Se depotenziassimo quella zona, che invece ha una grande valenza sociale oltre che la sua innegabilità utilità, rimarrebbe soltanto Lucerna che al contrario ha puntato sul suo potenziamento. Personalmente, non sono affatto d'accordo su quella impostazione". Non una posizione leggera, quella dell'assessore, che non casualmente ieri durante la presentazione aveva lasciato in anticipo la sala. spallino-comune-22dic14"Riguardo all'impostazione generale di quel progetto - aggiunge l'assessore - Se l'intenzione è allontanare tutto dal centro, allora io dico che bisogna ragionare sulla futura inclusione di Viale Varese nella Ztl. Non subito, naturalmente, ma su tempi lunghi. Ma non vedo altre prospettive nel momento in cui bus, camper e autosili venissero spostati o realizzati ex novo, come chiede Cna, nell'area dell'ex Scalo merci. A quel punto, dotando l'asse lungo viale Innocenzo di un cospicuo numero di parcheggi, e tenendo presente la fortissima pressione esercitata oggi sull'area che da via Garibaldi, piazza Mazzini, piazza Volta fino appunto a viale Varese, è esercitata dalle richiesta di aperture o espansione di locali, ristoranti e altre attività economiche, mi pare ovvio ragione sull'inclusione di viale Varese nella Ztl".

Il metaforico sasso di una strada oggi trafficatissima e con centinaia di posteggi trasformata in "area da passeggiate sotto le mura" è lanciato. Per ora, di sicuro ha centrato Cna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo dpcm firmato: il calendario delle regole dal 18 gennaio al 5 marzo

  • Nuove restrizioni dal 16 gennaio al 5 marzo, ora si decide se la Lombardia parte arancione o rossa

  • Como, Alberto apre il suo bar in centro: arriva il controllo della polizia locale

  • Lombardia e Como in zona arancione da lunedì 11 gennaio: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Con la Lombardia in zona rossa addio scuola in presenza

  • Parla Sarah la (ex) fidanzata comasca di Genovese: "Non faccio più uso di droghe"

Torna su
QuiComo è in caricamento