Spaccio di droga ai giardini a lago di Como: due denunciati, uno espulso

Proseguono i controlli anche di sera e nella notte

Polizia ai giardini a lago di Como

Due migranti denunciati per spaccio di droga ai giardini a lago di Como. Proseguono i controlli della Questura nella zona, frequentemente teatro di attività illecite legate allo spaccio di sostanza stupefacenti. Controlli che, come annunciato dalla Polizia, in questi giorni continueranno anche nelle ore serali e notturne. Giardini a lago identificati tra le zone "calde" interessate dai pattugliamenti dei soldati inviati dal Ministero dell'Interno.

Mercoledì 15 maggio 2019 le Volanti della polizia hanno deferito in stato di libertà due cittadini stranieri, J.A., 23 anni, di nazionalità gambiana e C.A., 21 anni, senegalese, per i reati di resistenza a pubblico ufficiale e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Lo spaccio ai giardini

L'episodio nella mattinata: gli agenti, passanto per viale Corridoni, zona locomotiva, hanno notato il 23enne gambiano, già noto alle forze dell'ordine, appartarsi con fare sospetto con un suo connazionale, cedendogli un piccolo involucro. Accortosi della presenza della Polizia, secondo la ricostruzione degli agenti ha gettato a terra un piccolo pezzo di sostanza marrone. La mossa non è sfuggita ai poliziotti: il giovane, messo alle strette, ha iniziato ad alzare il tono di voce cercando di sfuggire al controllo di polizia.
Contestualmente anche il senegalese cercava di disfarsi di un involucro contenente sostanza di colore marrone, poi recuperata.
I due sono stati accompagnati presso questi uffici e sottoposti a perquisizione personale, rinvenendo ulteriore sostanza stupefacente. Tutta la droga è stata sequestrata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'espulsione

Il 23enne gambiano annovera precedenti specifici per reati inerenti gli stupefacenti, mentre il 21enne senegalese risulta gravato da pregiudizi di polizia per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.
La posizione dei due giovani sul territorio nazionale è al vaglio dell’Ufficio Immigrazione. Nei confronti del gambiano è stato adottato un provvedimento di espulsione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pasqua blindata, restrizioni almeno fino al 13 aprile

  • Turismo sul Lago di Como, si prospetta una tragedia economica

  • Bonus spesa e cibo: gli aiuti del governo in provincia di Como arriveranno attraverso i servizi sociali

  • Lomazzo, ragazza di 28 anni tenta il suicidio buttandosi dal secondo piano

  • Lutto nella polizia penitenziaria: si toglie la vita un assistente capo di Como

  • Isolamento estremo: a Fino Mornasco dal 22 febbraio una famiglia con 2 bimbe non esce di casa

Torna su
QuiComo è in caricamento