Blitz anti droga nei boschi di Campione d'Italia: arrestati due spacciatori

Sequestrate 150 dosi di cocaina destinate alla piazza campionese e del Canton Ticino

La droga sequestrata a Campione d'Italia

Operazione contro lo spaccio di droga a Campione d'Italia: è quella messa a segno dai carabinieri dell'exclave che nel tardo pomeriggio di venerdì 14 dicembre 2018 hanno arrestato due uomini.
Tutto è partito da uno strano via vai di auto che entrava a Campione per raggiungere le zone boschive del paese. Un andirivieni che non è passato inosservato ai carabinieri e che ha fatto subito scattare gli accertamenti.

Le indagini

Come detto, da alcuni giorni i militari avevano notato nel territorio dell’exclave uno strano andirivieni di personaggi non conosciuti che, a bordo di più autovetture, accedevano dall’arco di confine per raggiungere le zone boschive del territorio campionese. Dopo i primi accertamenti e servizi di osservazione, nel tardo pomeriggio di venerdì i militari hanno notata uno Wv golf con a bordo due individui già “attenzionati” che si sono diretti verso i boschi. I carabinieri hanno quindi deciso di intervenire.

I due sono stati bloccati: i carabinieri hanno anche ispezionato la zona trovando, interrati vicino a un albero, due vasetti in vetro contenenti un totale di 15 sacchettini in plastica, che racchiudevano, ciascuno, 10 dosi (trattasi di scaglie) di cocaina, per un totale di 150 dosi pronte allo spaccio, del peso complessivo di oltre 120 grammi.

Gli arresti

In manette sono finiti due albanesi residenti a Varese, P.L. di 22 anni e M.E. di 29, portati al carcere Bassone di Como, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Il reato contestato è quello di “produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti e psicotrope”, verosimilmente destinato alla “piazza” di Campione d’Italia e del Canton Ticino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz nella notte a Camerlata, il simbolo della Pace al posto di quello della Lega Lombarda

  • Como, dramma in via Leoni: trovata una donna morta

  • Parchi al posto delle dogane e un laghetto a Monte Olimpino: è il progetto svizzero che piace agli italiani

  • Como, donna morta in auto sotto casa del compagno: forse l'abuso di alcol la causa

  • Provano a imitare il nostro lago: ecco la rivista americana che propone mete "che sembrano il Lario"

  • Como, i furbetti del sacco rosso

Torna su
QuiComo è in caricamento