Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Spaccio di droga nell'alto lago: 9 arrestati

Nove arresti in Alto Lago per spaccio di droga. I carabinieri della compagni di Menaggio hanno dato esecuzione a nove ordinanze di custodia cautelare, emesse dal gip di Como Maria Luisa Lo Gatto nei confronti di altrettante persone, tutte...

Nove arresti in Alto Lago per spaccio di droga. I carabinieri della compagni di Menaggio hanno dato esecuzione a nove ordinanze di custodia cautelare, emesse dal gip di Como Maria Luisa Lo Gatto nei confronti di altrettante persone, tutte residenti nella zona dell'Alto Lago di Como. E' stata così coronata una lunga e complessa indagine effettuata anche dai carabinieri delle stazioni di Dongo e Porlezza e con il supporto di tutti gli altri reparti della compagnia di Menaggio. E' stato, così, scoperto un grosso traffico e spaccio di sostanze stupefacenti nel territorio dell'alto Lario occidentale, con particolare riferimento a Dongo e zone limitrofe. Tutti i soggetti arrestati avevano un ruolo di rilievo nell'illecità attività. Si tratta di M.R., 39enne, residente a Gravedona e Uniti, pluripregiudicato; M.A., 42enne, residente a Garzeno, pregiudicato; M.R.G. 24enne, residente a Garzeno, pregiudicato; A.B., 27enne, residente a Dongo, pluripregiudicato; C.B., 21enne, residente a Dongo, pregiudicato; M.E.L., 20enne, marocchino, Grandola e Uniti, pregiudicato; M.B., 23enne, residente a Stazzona, pregiudicato; M.P., 22enne, residente a Cremia, incensurato, ristretto agli arresti domiciliari; F.M., ragazza 21enne, residente a Cremia, incensurata, ristretta agli arresti domiciliari.

L'indagine, coordinata dal pm Simone Pizzotti della Procura della Repubblica di Como, ha preso avvìo nell'estate del 2011, a seguito del rinvenimento di un piccolo quantitativo di stupefacenti, operato dai carabinieri di Dongo durante un normale servizio preventivo. I militari sono riusciti a risalire gradatamente dai possessori dello stupefacente ai relativi fornitori constatando - e raccogliendo numerosissimi elementi di prova in merito - la sussistenza di una rete di più cellule indipendenti di spacciatori di droghe di varia natura, che forniva i consumatori della zona indicata.

Nello specifico, gli arrestati agivano rifornendo il mercato locale della droga ciascuno per la propria parte di competenza, corrispondente in linea di massima con le zone di residenza (Dongo, Cremia, ecc?), tutte, comunque, nella zona dell'Alto Lago di Como, interessando anche la zona di Menaggio e dintorni. Le varie cellule indipendenti dimostravano una buona capacità di soddisfare le esigenze del mercato locale.

Durante lo svolgimento delle operazioni di questa notte, sono stati rinvenuti anche 13 grammi circa di cocaina già suddivisa in dosi, a carico di A.B. di Dongo, e 35 grammi di marjuana oltre a 4 di hashish a carico di M.B. di Stazzona, il quale deteneva anche un cospicuo quantitativo di sostanza solitamente usata per il taglio degli stupefacenti (Mannite).

Tutti gli arrestati (tranne due per i quali è stata prevista la misura restrittiva degli arresti domiciliari) sono stati condotti nel carcere Bassone di Como.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio di droga nell'alto lago: 9 arrestati

QuiComo è in caricamento