Cronaca Montano Lucino

Le forze dell'ordine rastrellano i boschi dello spaccio tra Colverde e Montano Lucino

Maxi operazione congiunta di carabinieri, finanza, polizia e vigili

Perlustrazione nei boschi dello spaccio

Il fenomeno dello spaccio di droga nei boschi è diventato una priorità dell'attività di contrasto e prevenzione delle forze dell'ordine del territorio. Sistematicamente vengono effettuati blitz e rastrellamenti all'interno delle zone boschive più frequentate dagli spacciatori e, di conseguenza, dai consumatori di sostanze stupefacenti. 

Secondo quanto disposto dal comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica della prefettura di Como è stato realizzato nella giornata di lunedì 30 ottobre 2017 un blitz nei boschi tra Colverde e Montano Lucino (analogamente a quanto effettuato più volte anche nei boschi dell'Olgiatese e di Appiano Gentile) per dissuadere spacciatori e consumatori e allo stesso tempo per cercare di cogliere in flagranza di reato qualcuno di loro. Per la precisione hanno collaborato al rastrellamento della zona boschiva tutte le forze dell'ordine: carabinieri, polizia di Stato, polizia locale e guardia di finanza. Nell'occasione sono state controllate 32 persone e 13 veicoli. Non sono stati segnalati dalle forze dell'ordine risultati di particolare rilievo. 

L'opbiettivo sul lungo termine, però, come hanno spiegato dalla prfettura, è realizzare occasioni e iniziative affinché i cittadini possano iniziare o riprendere a frequentare le zone boschive in quanto si ritiene che l'unico e vero antidoto contro il degrado di queste aree sia la frequentazione da parte della cittadinanza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le forze dell'ordine rastrellano i boschi dello spaccio tra Colverde e Montano Lucino

QuiComo è in caricamento