Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca

"Soli, depressi, infelici": i ticinesi visti dal Ticino

Tristi e depressi. Così stanno i Ticinesi almeno a leggere l'ultima indagine pubblicata da Obsan, Osservatorio svizzero sulla salute, dopo un'analisi condotta nel 2012 su tutto il territorio del cantone. Nella ridente Svizzera, insomma, pare si...

statistica-depressione-ticino

Tristi e depressi. Così stanno i Ticinesi almeno a leggere l'ultima indagine pubblicata da Obsan, Osservatorio svizzero sulla salute, dopo un'analisi condotta nel 2012 su tutto il territorio del cantone.

Nella ridente Svizzera, insomma, pare si rida meno. "L'Indagine sulla salute in Svizzera non utilizza criteri clinici per diagnosticare i problemi psichici - si legge nel documento diffuso oggi - ma analizza comunque alcuni aspetti ad essi strettamente legati, come il nervosismo, l'abbattimento, la tri­stezza, la mancanza di calma e di serenità, il senso di felicità". Gli esperti vanno oltre, e spiegano: "Integrando questi dati, si stima che poco più di un quarto (25,7%) della popolazione ticinese mostra sintomi di un disagio psicologico da medio a grave, una percentuale superiore alla media nazionale (18,0%). Le donne(28,0%) dichiarano più spesso degli uomini(23,2%) di soffrire di tale disagio. Anche questi valori sono più elevati nel Cantone Ticino se paragonati alle rispettive percentuali a livello svizzero (donne: 20,8%; uomini: 15,1%). Tra il 2007e il 2012non si sono osservati grandi cambiamenti a livello cantonale".

Leggi l'abstract della ricerca

Un quadro allarmante, in Ticino, il 38,4% delle persone intervistate esprime sintomi depressivi: il 29,0% dichiara sintomi leggeri, il 9,4% sintomi da medi a gravi. La media svizzera relativa ai sintomi depressivi è inferiore e si situa intorno al 28,7%.

La ricerca integrale (in francese)

Il totale dei problemi psichici formalizzati con diagnosi riguarda il 25.7% della popolazione, un dato alto rispetto alla media svizzera ferma al 18. In particolare la depressione è attestata al 9,4% contro il 6,5 nazionale. Incidente anche il dato sul senso di solitudine: 45,6% contro il 36,1. Particolarmente soffocati dalla solitudine i giovani di età compresa tra i 15 e i 34 anni. Questi dati si affiancano però a elementi incoraggianti. In Ticino l'aspettativa di vita è aumentata, è il cantone, tra quelli svizzeri dove vivono più anziani (il 21% della popolazione rispetto al 17,4 della media in Confederazione inoltre la maggioranza dei residenti, il 73%, si sente in buona o ottima salute.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Soli, depressi, infelici": i ticinesi visti dal Ticino

QuiComo è in caricamento