Cronaca

Smog, Lucini conferma i fuochi di Capodanno: "Lo spettacolo si terrà sicuramente"

"Lo spettacolo di mezzanotte della notte di Capodanno ci sarà sicuramente. Per quanto riguarda gli altri fuochi e i botti, sto valutando le ordinanze emesse da altri Comuni ma ammetto che mi paiono per larghi tratti inapplicabili o senza senso"...

capodanno

"Lo spettacolo di mezzanotte della notte di Capodanno ci sarà sicuramente. Per quanto riguarda gli altri fuochi e i botti, sto valutando le ordinanze emesse da altri Comuni ma ammetto che mi paiono per larghi tratti inapplicabili o senza senso". Il sindaco di Como, Mario Lucini, affronta a stretto giro di posta la richiesta di Legambiente di proibire i fuochi artificiali del 31 dicembre perché causa di ulteriore innalzamento dello smog nell'aria. Peraltro, non soltanto l'associazione ambientalista si è espressa in questi termini, poiché due giorni fa anche l'assessore all'Ambiente della Regione, Micaela Terzi, aveva scritto a sindaci e prefetti lombardi sottolineando che i fuochi e i giochi pirotecnici "rappresentano una fonte molto importante di inquinanti e determinano il raggiungimento di valori di picco elevati e un notevole peggioramento dei valori di qualità dell'aria nelle ore e nelle giornate immediatamente successive ai fuochi, con particolare riferimento alle polveri sottili (Pm10)" quindi "è importante limitare al massimo, o vietare, lo svolgimento dei fuochi". Insomma, un invito chiaro pur senza obbligo.

lucini-fascia-tricolore-2Ma, come già anticipato, il primo cittadino comasco è fortemente scettico. "La lettera della Regione alla fine lascia come sempre ai sindaci l'ultima decisione - commenta Lucini - e nel contempo non fissa obblighi e non prende decisioni. Io comunque sto guardando alcune ordinanze emesse da colleghi che hanno vietato i fuochi e i botti, ma nessuna mi convnice. Resta poi un problema: se i fuochi sono in libera vendita, io posso legittimamente poi proibirne l'utilizzo? Nutro seri dubbi su questo aspetto". Tutto questo, aggiunge il sindaco di Como, "senza contare che, pur accettando il fatto che gli spettacoli pirotecnici possano in qualche modo incidere in piccola parte sulla qualità dell'aria, stiamo parlando di qualche ora di una singola notte e a Como, non in altre zone d'Italia dove il fenomeno è estremamente più imponente. Per questo, valuterò altre ordinanze adottate ma resto molto scettico sulla loro efficacia e sulla loro applicabilità. Resto convinto, inoltre, che se si emette un'ordinanza per serietà bisogna anche essere in grado di farla rispettare, e questo a Como significherebbe avere vigili in ogni via e in ogni piazza a controllare che non vengano esplosi petardi o fuochi. Uno scenario irrealistico, se si è onesti".

Capodanno 2014 fuochi d'artificio al Tempio Voltiano Come anticipato, non rischia comunque l'annullamento il tradizionale spettacolo pirotecnico di mezzanotte, nell'ambito della Città dei Balocchi: "Quello sarà realizzato sicuramente".

In ultimo - in attesa di eventuali prese di posizioni ufficiali della Regione a breve - come già aveva detto l'assessore all'Ambiente, Bruno Magatti, Lucini ha confermato che per ora non è previsto alcun blocco totale del traffico così come nessuna introduzione delle targhe alterne.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Smog, Lucini conferma i fuochi di Capodanno: "Lo spettacolo si terrà sicuramente"

QuiComo è in caricamento