Mercoledì, 23 Giugno 2021
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Smog in aumento, appello dell'assessore: non usare l'auto

le condizioni meteo nei prossimi giorni saranno favorevoli all'incremento di smog nell'aria. per questo motivo l'assessore all'Ambiente del Comune di Como ha lanciato un appello ai cittadini affinché adottino comportamenti idonei a limitare la...

le condizioni meteo nei prossimi giorni saranno favorevoli all'incremento di smog nell'aria. per questo motivo l'assessore all'Ambiente del Comune di Como ha lanciato un appello ai cittadini affinché adottino comportamenti idonei a limitare la produzione di smog e, più precisamente, delle polveri sottili (Pm10).

La soglia d'attenzione di 50 microgrammi per metro cubo d'aria imposta dalla Unione Europea è stata superata a Como il 21, 22, 23, 24, 25 e 31 dicembre 2012 e poi ancora nei giorni 1 e 7 gennaio 2013 in cui la centralina di Arpa Lombardia posizionata in viale Cattaneo in centro Como ha rilevato concentrazioni di Pm10 rispettivamente pari a 60 e 69 microgrammi.

Lo scorso novembre Magatti aveva promosso in conferenza stampa la nuova sezione del sito internet del Comune di Como in cui vengono riportate le previsioni meteo favorevoli o meno all'accumulo di inquinanti nell'aria. Oggi Magatti rilancia l'appello rivolto ai cittadini affinché si informino sulla previsione dell'inquinamento e adottino, di conseguenza, comportamenti per non contribuire allo smog.

“Ad oggi - spiega Magatti - l’unica ricetta contro le polveri e gli inquinanti è rappresentata da condizioni meteo favorevoli alla loro dispersione. Per questo è importante che ognuno di noi capisca che bisogna moderare il proprio comportamento. Il modo in cui si guida, l’utilizzo che facciamo dell’auto, la temperatura delle nostre case, i luoghi che decidiamo di riscaldare, sono tutti fattori che incidono e aumentano l’inquinamento e più aumenta l’inquinamento, più siamo sottoposti a rischi sanitari che poi tutta la collettività sarà chiamata a pagare, anche in termini economici. La scienza oggi ci consente di prevedere le condizioni atmosferiche che favoriscono l’accumulo degli inquinanti nell’aria e quelle che, invece, ne favoriscono la dispersione. L’invito che rivolgo è di informarsi rispetto a queste previsioni e di modificare di conseguenza il proprio comportamento”. Sulla home page del sito del Comune di Como è stato inserito il banner “Meteo e Inquinanti”, cliccando il quale si viene indirizzati ad una specifica pagina - predisposta in collaborazione con Arpa - che presenta le condizioni atmosferiche dei prossimi giorni, in rapporto all’accumulo degli inquinanti. Si possono, inoltre, consultare i valori di PM10 e degli altri inquinanti, così come vengono rilevati dalla centralina di viale Cattaneo. La pagina, infine, indirizza il lettore a prendere visione di quelli che sono i comportamenti virtuosi più importanti, rispetto all’utilizzo dell’auto e rispetto agli impianti di riscaldamento. “Per i prossimi giorni - prosegue Magatti - le previsioni dicono che le condizioni atmosferiche favoriranno l’accumulo degli inquinanti nell’aria. Il programma delle mie attività può essere modificato? Devo per forza utilizzare l’auto oppure posso utilizzare i mezzi pubblici? La temperatura in casa non è troppo alta? Dobbiamo tutti fare un mezzo passo indietro perchè la mobilità continui ad essere una possibilità. L’alternativa è soltanto la nostra responsabile risposta”.

Si parla di

Video popolari

Smog in aumento, appello dell'assessore: non usare l'auto

QuiComo è in caricamento