Cronaca

Smog a Como: il PM10 è tornato oltre i limiti di legge

A Como è tornato lo smog. Era dal 20 marzo 2010 che i valori i polveri sottili (Pm10) non superavano i limiti di legge. Nell'ultima settimana la centralina di Arpa Lombardia, posizionata in viale Cattaneo, ha rilevato concentrazioni superiori al...

smog

A Como è tornato lo smog. Era dal 20 marzo 2010 che i valori i polveri sottili (Pm10) non superavano i limiti di legge. Nell'ultima settimana la centralina di Arpa Lombardia, posizionata in viale Cattaneo, ha rilevato concentrazioni superiori al limite di legge che la Unione Europea ha fissato a 50 microgrammi per metro cubo (mcg). Nel complesso, però, il 2010 è stato un anno di aria "buona" rispetto ai precedenti quattro anni: i giorni in cui sono stati rilevati valori fuori norma sono stati solo 43, mentre nel 2009 erano stati 74, nel 2008 79, nel 2007 98 e nel 2006 ben 106.




  • Il limite di legge fissato dalla UE è 50 microgrammi per metro cubo misurato nell'arco di 24 ore da non superare più di 35 volte all'anno

  • La normativa italiana prevede che la media annuale non superi 40 mcg

  • I valori del pm10 a Como non superavano il limite di 50 mcg dal 20 marzo 2010

  • I giorni oltre il limite a Como sono stati 43 nel 2010, 74 nel 2009, 79 nel 2008, 106 nel 2006





Una settimana di smog - Il 29 dicembre 2010 è stata rilevata una concentrazione pari a 84 mcg, il 30 dicembre 77 mcg, il 31 dicembre 72 mcg. Dal 1° gennaio al 3 gennaio 2011 (compreso) mancano i dati, ma il 4 e il 5 gennaio i valori registrati sono ancora sopra il limite: 52 e 65 mcg. Prima di questa serie di valori Como non vedeva una concentrazione fuori norma di inquinamento dal 20 marzo 2010.

L'aria migliore degli ultimi 5 anni - Il 2010 è stato il migliore anno in fatto di qualità dell'aria a Como. I giorni in cui è stata toccata o superata la soglia europea dei 50 mcg sono stati solo 43, con il record di smog registrato il 18 gennaio: 128 mcg. Un vero record positivo se si guarda l'ultimi cinque anni. Uno sguardo ai dati storici mostra come lentamente l'aria di Como stia migliorando: nel 2006 i giorni di superamento dei limiti erano stati ben 106, con il record di 210 mcg rilevati il 19 gennaio. Nel 2007 la qualità è migliorata: 98 giorni di superamento dei limiti con un record di 132 mcg rilevati il 21 dicembre. Nel 2008 i giorni di superamento sono stati 79 con il record di 124 mcg il 28 febbraio. Nel 2009 sono stati superati i limiti di legge 74 volte con la punta massima di 105 mcg il 21 febbraio.

La legge europea - La Unione Europea in fatto di smog ha fissato dei limiti di legge che devono essere rispettati da tutte le città degli Stati membri. La concentrazione di Pm10 (poleveri sottili con diametro di massimo 10 micron) non deve superare i 50 mcg per metro cubo d'aria. Tale limite può essere superato per un massimo di 35 giorni nell'arco dell'intero anno solare. Se si supera questo limite la città rischia di incorrere in sanzioni europee. In realtà tali sanzioni non sono mai state comminate grazie e proroghe che hanno dato tempo a ogni Stato di adeguarsi e di mettere in campo strategie anti inquinamento.

Cosa fa Como per combattere lo smog - Il Comune di Como a marzo 2010 ha installato sul tetto della sede del municipio un sitema definito "bio-ionizzatore". Si tratta di acqua sparata in aria in piccolissime goccioline che, legandosi alle polveri sottili, le fanno cadere in terra e non le lasciano, quindi, galleggiare nell'aria. In questo modo, in teoria, non possono essere respirate. L'ombrello di acqua nebulizzata copre circa un chilometro quadrato. Non è stato ancora reso noto un report che dimostri o meno l'efficacia di questo sistema.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Smog a Como: il PM10 è tornato oltre i limiti di legge

QuiComo è in caricamento