Cronaca

Cade in un dirupo: donna morta a Castiglione d'Intelvi

Stava facendo una passeggiata con la zia e il cane

Simona Zodila, una donna di 46 anni, di nazionalità rumena, è morta a Castiglione d'Intelvi dopo esserre precipitata in un dirupo. Il suo corpo è stato recuperato nella notte tra il 23 e il 24 maggio 2019 dai soccorritori intervenuti anche con l'elicottero.

La gita e la caduta

La donna era salita sul monte Gireglio con la zia e il cane per una passeggiata. Un sentiero che aveva percorso già diverse volte, ma per un a fatalità la donna è caduta per 80 metri ed è morta. Si trovavano a circa 600 metri di quota, in una zona dove il terreno, dopo un primo tratto con prati e castagni, presenta gole ripide e vallette. Le due donne hanno perso il sentiero e si sono ritrovate in una posizione rischiosa. Il terreno umido ha purtroppo favorito la caduta di Simona Zodila, che ha perso la vita a causa dei traumi riportati. L’amica è riuscita a chiedere aiuto. Simona faceva l'infermiera ed era molto conosciuta in paese.

I soccorsi

Sul posto è intervenuto il Cnsas - Soccorso alpino, stazione Lario Occidentale e Ceresio, con una quindicina di soccorritori e due infermieri del Cnsas, oltre ai Vigili del fuoco e ai Carabinieri.
Soccorsa anche un’altra donna, conoscente della persona deceduta, che stava raggiungendo il posto ma poi si è sentita male. Grazie all’intervento dell’elicottero del 118 di Areu decollato da Como, abilitato per il volo notturno, le operazioni sono state facilitate nelle fasi di recupero della salma e nella evacuazione delle persone coinvolte, con un notevole sgravio di rischi per i soccorritori. Nella prima parte dell’intervento è intervenuto anche l’elicottero da Milano, con l’équipe medica e tecnica di elisoccorso. L’intervento è terminato dopo la mezzanotte.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cade in un dirupo: donna morta a Castiglione d'Intelvi

QuiComo è in caricamento