Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Si è dato fuoco impiccandosi al Tempio Voltiano: si chiamava Hamid e aveva 47 anni

Si chiamava Hamid Arafi, aveva 47 anni, abitava a Cislago ma era originario del Marocco. I carabinieri hanno dovuto condurre difficili indagini per risalire al nome dell'uomo che lo scorso 19 febbraio 2016 si è dato fuoco e si è impiccato ai...

Si chiamava Hamid Arafi, aveva 47 anni, abitava a Cislago ma era originario del Marocco. I carabinieri hanno dovuto condurre difficili indagini per risalire al nome dell'uomo che lo scorso 19 febbraio 2016 si è dato fuoco e si è impiccato ai giardini a lago di fianco al Tempio Voltiano. Un uomo aveva lanciato l'allarme mentre la torcia umana si consumava riflettendosi nel lago. Dopo l'intervento dei vigili del fuoco quella notte è iniziato un duro lavoro di indagini dei carabinieri di Como. Indagini rese difficili dalla quasi mancanza di indizi ed elementi utili a risalire all'identità dell'uomo. Niente documenti, niente telefonino. Solo alcune piccole tracce biologiche trovate su uno spazzolino e una lametta e la calligrafia del biglietto in cui ha chiesto perdono per il suo estremo gesto. Alla fine le tessere del mosaico sono andate al loro posto e i carabinieri di Como hanno potuto dare un'identità a quel corpo carbonizzato. Si trattava di Hamid.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si è dato fuoco impiccandosi al Tempio Voltiano: si chiamava Hamid e aveva 47 anni

QuiComo è in caricamento