Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca

Si cercano volontari per salvare i rospi di Nesso e Lezzeno

L'arrivo della primavera rappresenta il periodo di maggiore rischio per il rospo comune (specie "bufo bufo"). A Lezzeno e a Nesso ne sanno qualcosa. Quando i rospi si svegliano dal letargo si dirigono verso i luoghi di riproduzione, cioè stagni e...

L'arrivo della primavera rappresenta il periodo di maggiore rischio per il rospo comune (specie "bufo bufo"). A Lezzeno e a Nesso ne sanno qualcosa. Quando i rospi si svegliano dal letargo si dirigono verso i luoghi di riproduzione, cioè stagni e laghi. Per raggiungere il lago, però, tanti esemplari muoiono schiacciati dalle auto. Per evitare che le colonie di rospi si estinguano sotto le ruote delle auto, la Lega Abolizione Cacci (LAC) organizza da una dozzina di anni la Campagna Rospi promosso dal Centro Studi Arcadia. "Nelle scorse settimane - spiegano dalla LAC - abbiamo installato le barriere per fare in modo che i rospi, scendendo dalla montagna o salendo dal lago, siano indirizzati verso eventuali sottopassi senza aver bisogno dell'intervento dei volontari. Dove non dovessero esistere passaggi sicuri, queste barriere impediscono ai rospi di finire in strada col rischio concreto di venire investiti. Nelle prossime serate inizierà la migrazione verso i luoghi di riproduzione nei quali i volontari, muniti di guanti, secchi e torce dovranno perlustrare la strada nella zona di migrazione al fine di raccogliere, censire e spostare in sicurezza i rospi. Cerchiamo - concludono dalla LAC - volontari di Como e provincia che ci aiutino in questa attività importante". Per aderire alla campagna si può scrivere a bufobufo@abolizionecaccia.it o telefonare al 339.4917364.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si cercano volontari per salvare i rospi di Nesso e Lezzeno

QuiComo è in caricamento