Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

"Servono fondi per i restauri". L'appello ai comaschi per la Basilica di San Fedele

La Basilica di San Fedele ha urgente bisogno di restauri (peraltro già avviati). E per questo la parrocchia ha lanciato un appello ai comaschi per reperire gli ingenti fondi necessari, soltanto in parte messi già a disposizione da alcuni soggetti...

"Servono fondi per i restauri". L'appello ai comaschi per la Basilica di San Fedele

La Basilica di San Fedele ha urgente bisogno di restauri (peraltro già avviati). E per questo la parrocchia ha lanciato un appello ai comaschi per reperire gli ingenti fondi necessari, soltanto in parte messi già a disposizione da alcuni soggetti economici.

"La nostra parrocchia sta effettuando il restauro interno della Basilica di san Fedele. Esso consiste nella pulitura e interventi nei punti deteriorati delle superfici interne della cupola e della volta sopra l'altare maggiore - si legge nell'appello - I lavori sono partiti nel gennaio del 2015 e comporteranno circa dieci mesi di lavoro, al termine dei quali la chiesa verrà restituita ai fedeli nello splendore della sua integra belezza. Alcune Fondazioni hanno garantito il loro sostegno (Fondazione Comasca, Banca del Monte di Lombardia?), ma per il completamento dell'opera serve l'aiuto di tutti. Sul bollettino parrocchiale verrà dato puntuale aggiornamento sui lavori e sulla spesa. Ogni generazione - anche la nostra! - è chiamata a fare la sua parte per conservare alla città di Como un patrimonio di così insigne valore di arte e di fede".

Oltre all'appello, naturalmente, sono citate anche le forme concrete per dare il proprio contributo.

"Come contribuire al restauro conservativo di cupola e volta in S. Fedele? Con le offerte raccolte nelle SS.Messe domenicali. Con le offerte raccolte durante la benedizione delle case, prima e dopo la Pasqua 2015. Con l'adottare un metro quadro delle superfici da restaurare, versando un contributo di 50 euro (naturalmente sarà possibile farsi carico di una superficie più estesa). Con un prestito a zero interessi (mutuo grazioso presso privati). Si fa ipotesi di prestiti da 500 euro, che la parrocchia si impegna a restituire su richiesta oppure entro tre anni. Con una eredità lasciata all'ente giuridico "Parrocchia S. Fedele - Como". Con una simile risorsa, del resto, si è potuto dare avvio al lavoro".

Per chi volesse contribuire con un bonifico, questi gli estremi:

Parrocchia S. Fedele - Como

presso Banca Prossima, filiale di Como, via Rubini 6

IBAN IT04 K033 5901 6001 0000 0128 272

Causale: Restauro San Fedele
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Servono fondi per i restauri". L'appello ai comaschi per la Basilica di San Fedele

QuiComo è in caricamento