Martedì, 3 Agosto 2021
Cronaca

Dalla Bulgaria a Grandate, sequestrato gasolio di contrabbando: evase accise per 67mila euro

Il carico fermato dalla guardia di finanza veniva spacciato per olio lubrificante

Una normale controllo ha portato alla luce un giro di contrabbando di gasolio. Gli uomini della guardi di finanza di Como hanno fermato per un controllo un'autocisterna e hanno scoperto che trasportava gasolio anziché olio lubrificante, come riportato nei documenti di accompagnamento esibiti dal conducente del mezzo.

Il carico era diretto a un deposito situato a Grandate. Le fiamme gialle hanno, dunque, deciso di effettuare gli opportuni approfondimenti e nel deposito hanno scoperto altro gasolio stoccato in un silos. Il carburante (108mila chilogrammi in totale), due silos e una motrice sono state sequestrate e per l'autotrasportatore è scattata la denuncia per il reato di "sottrazione all'accertamento o al pagamento dell'accisa sui prodotti energetici". Tale reato è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa dal doppio al decuplo dell'imposta evasa che in questo caso ammonterebbe a circa 67mila euro. 
I militari stanno indagando per capire l'esatta natura del gasolio e ricostruire la filiera di distribuzione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla Bulgaria a Grandate, sequestrato gasolio di contrabbando: evase accise per 67mila euro

QuiComo è in caricamento