Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Operazione "negozi sicuri": sequestrati ad Arosio 40mila articoli di bigiotteria e giocattoli pericolosi

Prodotti privi del marchio CE e contenenti composti chimici potenzialmente irritanti

Circa 21mila articoli di bigiotteria e 19mila giocattoli, tutti prodotti potenzialmente pericolosi sia per i bambini che per gli adulti: è il contenuto del sequestro effettuato dalla Guardia di Finanza di Como in un maxi-emporio di Arosio nell'ambito dell'attività "negozi sicuri". Tale attività, svolta insieme ai funzionari di Ats Insubria, è volta a impedire la vendita di merce (di solito importata) della quale non si conosce la povenienza o la composizione dei materiali con i quali è prodotta.
Nel caso degli articoli di bigiotteria, per lo più orecchini, perline e ciondoli, erano tutti privi delle dovute indicazioni di provenienza, delle istruzioni per l’uso e delle composizioni merceologiche che attestano la conformità dei prodotti agli standard di sicurezza nazionali.

Nel caso dei giocattoli, invece, erano privi del marchio CE, delle istruzioni per l’uso e delle relative dichiarazioni di conformità, le quali consentono la libera circolazione e la commercializzazione dei prodotti all'interno dell’Unione Europea.
Tali prodotti ludici, non essendo stati sottoposti a verifiche tecniche previste dalla normativa europea e contenendo composti chimici potenzialmente irritanti potevano rivelarsi pericolosi per la salute dei più piccoli. Al termine delle ispezioni il rappresentante legale della società è stato segnalato alla Camera di Commercio di Como-Lecco per le previste sanzioni amministrative che oscillano da 1.500 euro a 10.000 euro e da 516 euro a 25.823 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione "negozi sicuri": sequestrati ad Arosio 40mila articoli di bigiotteria e giocattoli pericolosi

QuiComo è in caricamento