Uccide una donna in Francia, senzatetto arrestato a Como grazie al wifi della Caritas

La Squadra Mobile lo ha rintracciato in via Primo Tatti

Un uomo di 40 anni, francese senza fissa dimora, è stato arrestato a Como per avere ucciso la compagna a Melun, in Francia. L'omicidio è avvenuto il 21 aprile 2019. La donna, 50 anni, è stata trovata morta nella sua abitazione. Le indagini partite dalla magistratura francese hanno condotto fino a Como.

Le indagini

L'autopsia sul cadavere della donna ha dimostrato che la causa della morte erano state le violente percosse subite. Le forze dell'ordine francese hanno immediatamente raccolto elementi che comprovavano il coinvolgimento del compagno della donna uccisa, anch'egli di nazionalità francese. Le indagini per rintracciarlo, però, si sono rivelate complesse ma alla fine l'uomo ha commesso un rrore: ha creato una pagina Facebook. Per gli inquirenti è stato facile risalire all'ip dal quale l'uomo si era collegato. Dunque, il tribunale di Melun ha emesso un ordine di arresto europeo e la competenza è passata alla Procura di Milano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'arresto

La Squadra Mobile della Questura di Como ha individuato il wifi pubblico dell'ip dal quale l'uomo si era collegato per connettersi a Facebook. Si tratta del wifi della Caritas di COmo, in zona via Primo Tatti, dove c'è la mensa per i senzatetto frequentata dall'uomo. Successivamente gli agenti hanno rintracciato l'ip dell'apparecchio tecnologico che l'uomo aveva utilizzato per collegarsi al wifi. Alla fine il cerchio si è stretto intorno al fuggitivo e sono scattate le manette.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autocertificazione per chi si sposta: il modulo aggiornato (il quarto)

  • Dall'ospedale Spata scrive una durissima lettera a Gallera: "I medici non sono stati coivolti nelle decisioni"

  • Il questore di Como chiarisce i casi in cui per la spesa e i farmaci si può uscire dal proprio comune

  • Pasqua blindata, restrizioni almeno fino al 18 aprile

  • Il grido d'aiuto degli infermieri di Como: "Siamo pochi e ci stiamo ammalando"

  • All'ospedale Sant'Anna 20 dipendenti contagiati: sono medici, infermieri e operatrici socio-sanitarie

Torna su
QuiComo è in caricamento