Ritrovato il corpo di Mattia Gandola, annegato nel lago del Segrino

Individuato dai sommozzatori intorno alle 15.30

È di pochi minuti fa la notizia del ritrovamento del 48enne Mattia Gandola scomparso ieri dopo che si era immerso nel lago del Segrino per un bagno. La sua compagna, Wanda Chinellato, era con lui ieri, 30 maggio, al Segrino. Come sempre Mattia si era messo a nuotare. Poi è sparito. La donna, intorno alle 18 ha lanciato l'allarme. Le ricerche sono andate avanti fino a tarda serata e poi riprese stamattina, 31 maggio. È delle 15.00 circa la scoperta del corpo senza vita del 48enne, probabilmente annegato anche se sono ancora da chiarire le cause, forse un malore. Il corpo è stato individuato dai sommozzatori che lo stavano cercando. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Ruffini, presidente di Moncler a Fontana: "Ridateci i milioni donati per la Fiera"

  • Ecco cosa cambia se Como entra in zona arancione

  • Un malore improvviso: addio a Mario Bottiani, fiorista del mercato coperto

  • Mascherine: i 5 errori da non commettere per evitare il contagio

  • Il Lago di Como, da paradiso dei vip a caso mondiale di covid: un danno incalcolabile

  • Piccole imprese che resistono, la storia di Alessandra :"I miei clienti, la mia forza mi dicevano: non mollare"

Torna su
QuiComo è in caricamento