Mercoledì, 29 Settembre 2021
Cronaca

Secondo lotto, Fermi: "Raddrizzata la situazione. Ora uno studio sulla Como-Orsenigo"

"Abbiamo raddrizzato una situazione che per vari motivi era finita su una china pericolosa. Ora serve un progetto per essere pronti davvero quando sarà il momento". Il sottosegretario regionale all'Attuazione del Programma, Alessandro Fermi, è...

Ma perché questo, se quel tracciato è, appunto, solo una riga su un foglio? "Perché - spiega Fermi - quell'ipotesi avanzata dalla Provincia venne comunque condivisa con il territorio. E poi perché è evidente che un tracciato simile, non avendo i problemi di passare vicino alla falda del Monte Orfano e senza dover essere realizzato quasi interamente in galleria come invece era previsto per il secondo lotto originale, potrebbe essere di più semplice costruzione e ovviamente molto meno impegnativo sul fronte economico". In sostanza, la (per ora teorica) tratta Como-Orsenigo potrebbe costare una cifra vicina ai 350-400 milioni, più o meno la metà del secondo lotto originario ed esattamente la cifra prevista inizialmente per il completamento della Tangenziale di Como. "Per di più - aggiunge Fermi - in linea con i costi per la realizzazione del secondo lotto di Varese".

Insomma, i prossimi mesi diranno (e quasi certamente lo faranno i tecnici di Società Pedemontana) se l'alternativa Como-Orsenigo per completare la Tangenziale comasca avrà le gambe - o meglio, le ruote - per camminare. E, magari, arrivare alla chiusura dei cantieri per il resto della rete viaria di Pedemontana pronto per essere finanziato e costruito sul serio.

"E' una possibilità - chiude il sottosegretario lariano - ed è giusto valutarla fino in fondo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Secondo lotto, Fermi: "Raddrizzata la situazione. Ora uno studio sulla Como-Orsenigo"

QuiComo è in caricamento